Un pò di storia 3 -BJJ VS LUTA LIVRE

il

UN PO’ DI STORIA 3

Dopo che Carlson Gracie andò in pensione, suo fratello minore Rolls cominciò ad essere considerato il suo erede naturale , sfortunatamente non esistevano competizioni di alto livello nel jiu jitsu in quel periodo e Rolls , per dare sfogo al suo animo di competitore, gareggiò in competizioni di Sambo, lotta, e perfino karate aggiungendo l’esperienza raggiunta in questi stili al suo già estremamente efficace bagaglio tecnico.

Nel 1976 Rolls ebbe il suo unico incontro di vale tudo, l’occasione arrivò quando un Maestro di karate vide un esibizione della famiglia Gracie e si presentò in televisione sostenendo che avrebbe distrutto qualunque lottatore di jiu jitsu, neanche a dirlo , la famiglia Gracie raccolse la sfida proponendo un incontro sulla durata di 3 assalti tra studenti di karate e studenti di jiu jitsu: inutile dire che tutti i match furono vinti dai lottatori di jiu jitsu e Rolls costituì la grande attrazione della serata abbattendo il suo avversario in meno di un minuto e strangolandolo con un mata leon.

Purtroppo il 6 giugno del 1982 Rolls moriva in un incidente di deltaplano chiudendo in questo modo la seconda generazione della famiglia Gracie.

Come in tutte le saghe però già un altro guerriero si affacciava alla ribalta del mondo del combattimento Rickson Gracie.

Caseimiro Nascimento detto Rei Zulu la bestia del nord est era un temutissimo e rispettato lottatore di vale tudo imbattuto e considerato invincibile in tutto il nord est e , come fecero molti altri prima di lui , sfidò il numero uno della famiglia Gracie. A quel tempo il numero uno era considerato Rolls il quale però chiese al M° Helio di dare un’opportunità al giovane Rickson che attendeva già di tempo di fare il suo esordio.

Helio accettò e lanciò Rickson all’età di 19 anni e con 78 kg di peso nel mondo del vale tudo contro un avversario di 190 cm per 90kg di peso con oltre 70 incontri di vale tudo alle spalle.

Le regole erano quelle originale di questo genere di scontri, nessun guantone, uniche tecniche vietate , morsi e attacchi agli occhi e ai genitali.

Il match fu durissimo, Rickson venne letteralmente lanciato fuori dal ring per tre volte , ma ogni volta tornò sul ring e rese la vita difficile al suo colossale avversario , l’incontro era programmato sulla distanza di 3 round da 10 minuti ma nel secondo round , dopo un paio di minuti Rickson riuscì a salire in montada e colpirlo con pugni e gomitate fino ad arrivare alla sua schiena e finalizzarlo con uno strangolamento Mata leon!

La rivincita tra Rickson e Zulu segnò il ritorno del vale tudo nello stadio del Maracanà , l’incontro si tenne il 13 novembre del 1983 ed ebbe grande seguito dai mezzi di comunicazione, Rickson, sostenuto da un grande pubblico vinse all’ottavo minuto del secondo assalto sempre grazie allo strangolamento mata leon.

Sempre all’interno del famoso stadio , il 30 novembre del 1984 avvenne un altro avvenimento storico nella storia del vale tudo: la sfida tra il jiu jitsu e il Muay thai ( alleato con la lotta libera).

La sfida vedeva opposti quattro lottatori di Jiu jitsu contro quattro lottatori di muay thai ( allenatisi al suolo nella lotta libera)

Muay thai jiu jitsu

Eugenio Tadeu vs Renen Pintagui vittoria del muay thai

Lucio vs Iniacio vittoria del jiu jitsu

Marco Ruas vs Fernando Pinduca pareggio

Molina vs Marcelo Behring vittoria del jiu jitsu

 

La sfida venne vinta per due a uno dal jiu jitsu ma le altre tecniche ( il muay thai e la lotta libera ) si guadagnarono il rispetto sul campo.

 

Rispetto che però non mitigò affatto la rivalità tra i due stili di combattimento, la famiglia Gracie era solita invadere le accademie di altri stili, sfidare i maestri per dimostrare l’efficacia del suo stile e, solitamente, vincere costringendo l’accademia rivale a chiudere. Questo atteggiamento sicuramente discutibile fu uno dei motivi scatenanti della rivalità che esplose tra le strade di rio nel 1991. Scontri per la strada , invasioni di accademie e conflitti di ogni tipo infiammavano gli animi delle diverse fazioni, fino a che con un atto decisamente provocatorio la cintura nera di lotta libera Hugo Duarte capeggiando un gruppo formato da Marcello Medes, Eugenio Tadeu , Denilson maia e Marco Ruas invasero la Coppa Nastra di Jiu jitsu interrompendo l’evento e creando molta tensione, per fortuna l’intervento del maestro Carlson Gracie mitigò gli animi convincendo i rappresentanti della lotta libera a combattere in un evento ufficiale con le regole del vale tudo. Riuniti in una sala si definirono i dettagli del match, cinque lottatori per ogni parte, la sfida era lanciata, i giornali e le televisioni diedero ampio spazio all’evento stimolando la curiosità della gente!

La squadra del jiu jitsu capeggiata da Carlson Gracie si mise all’opera con durissime sedute quotidiane di allenamento dove il maestro adattava i campioni di jiu jitsu al combattimento vale Tudo trasferendoli molte delle sue conoscenze e della sua esperienza. Tutti i membri della squadra erano alla loro prima esperienza in un Vale tudo e tra loro (maestro a parte ) non c’era nessun rappresentante della famiglia Gracie , il jiu jitsu era passato nelle mani di una nuova generazione di lottatori. Dall’altra parte intanto anche i rappresentanti della lotta libera si dedicavano ad intensi allenamenti anche se senza un vero e proprio coach in quanto il leader della modalità Carlos Brunocilla si era allontanato dal mondo della sport dopo la perdita del padre. Nel frattempo la tensione fra le due squadre continuava a crescere, Hugo Duarte continuava a dire di voler sfidare Rickson Gracie e Rickson non si tirò certo indietro andando nell’accademia della lotta libera durante l’allenamento chiedendo di combattere con chiunque volesse affrontarlo, i lottatori accettarono ma chiesero alcuni mesi per allenarsi , Rickson rispose :”io sono nato allenato , voi siete solo chiacchere” facendo crescere ancora di più la tensione, alla provocazione rispose Eugenio Tadeu che disse “ anche io sono nato allenato , affronterò chiunque nel mio peso”, fortunatamente il carisma di Helio Gracie e di Carlos Brunocilla mise fine alla questione ( o per lo meno la rimando ad altra data – 3 mesi dopo sulla spiaggia..n.d.r). La televisione Rete Globo comprò i diritti dell’evento e cercò di ammorbidire le regole per consentire la diretta nazionale, gli incontri si sarebbero svolti su due round da 15 minuti durante i quali non sarebbero stati ammessi pugni (a mano chiusa) e calci al suolo. Anche se le regole erano state diciamo addolcite l’emittente televisiva non aveva capito che non si trattava semplicemente di un incontro sportivo ma dietro c’erano rivalità personali molto forti e quindi, dopo il primo pugno fu impossibile far rispettare le regole, tanto che i conduttori della serata si rifiutarono di tornare sul ring dopo il primo match costringendo Robson Gracie a svolgere quel ruolo.

Prima dell’inizio dei combattimenti Carlson Gracie e Carlos Brunocilla salirono insieme sul ring per chiarire che tra le due modalità non doveva esserci guerra e che si trattava solo di un incontro sportivo cercando di calmare gli animi dei molti facinorosi presenti in sala.

 

I MATCH:

 

JIU JITSU VS LUTA LIVRE

 

Wallid Ismail vs Eugenio Tadeu : vittoria del jiu jitsu

 

Murilo Bustamante vs Marcelo Mendes: vittoria del jiu jitsu

 

Marcelo Behring vs Hugo Duarte : Behring infortunato in allenamento abbandona e vince Duarte

 

Fabio Gurgel vs Denilson Maia : Vittoria del jiu jitsu

 

Con questa vittoria devastante del jiu jitsu in diretta televisiva venne aperta una nuova era, la febbre del jiu jitsu attaccò il brasile intero nel 1991 e pochi anni dopo, Royce Gracie (creando l’ufc) e Rickson Gracie (combattendo in Giappone) resero questo sport popolare in tutto il mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.