Intervista a Carlo Pedersoli Jr

E’ vero, Carlo Pedersoli Jr vola in America e si accasa alla American Top Team raggiungendo il suo amico fraterno Alessio Di Chirico. La notizia ormai è di dominio pubblico e lo stesso atleta ne ha dato conferma sul suo profilo social, ed è di una certa rilevanza essendo lui uno dei nostri migliori giovani. Ciò nonostante quando lo abbiamo contattato per l’intervista non lo sapevamo, l’intento era semplicemente quello di conoscerlo meglio. Il bello (o il brutto) di facebook e altre piattaforme è che consente di farsi un’idea sommaria di come sono le persone e quello che avevamo visto di Carlo ci era piaciuto: un ragazzo allegro, positivo,  modesto,con una bella padronanza della lingua.  Per una serie di motivi non eravamo riusciti a contattarlo in precedenza ma una volta fatto le aspettative sono state confermate,  interagire con lui è stato assolutamente piacevole. Ne è scaturita un’intervista in cui Carlo ci racconta di se e delle sue aspettative:

12096085_10208019321985153_1433261090228582628_n.jpg

MMA ARENA: Grazie ancora di essere qui, Carlo

Pedersoli: Ciao a tutti e grazie per l’intervista

MMA ARENA: Partiamo dagli inizi,  come ti sei avvicinato alle MMA?

Pedersoli: Mi sono avvicinato alle Mixed Martial Arts dopo un splendida e vincente  esperienza di 3 anni nel American Football , nel quale in due anni sono riuscito a vincere insieme ai miei compagni uno splendido campionato italiano e ad entrare nella nazionale italiana. In seguito, date le poche prospettive nel praticare uno sport come il football in Italia, decido di cambiare per fare quello che meglio mi veniva:  MMA, che conoscevo da qualche anno grazie a mio zio Manlio

MMA ARENA: Con chi ti alleni e qual’è la tua routine di training?

Pedersoli: Fino ad ora mi sono sempre allenato all’Hung Mun di roma , la migliore palestra a mio avviso nel nostro paese.. ed ho da poco deciso di trasferirmi per raggiungere il mio compagno fratello Alessio Di Chirico….cerco di non tralasciare nulla nel training e nel cercare di raggiungere la perfezione e la pulizia tecnica assoluta , cerco di pensare a ogni  dettaglio. Essere perfetti è una  cosa impossibile ma per lo meno spero di andarci più vicino possibile

14724591_1615301258764211_4546846283781433709_n.jpg

MMA ARENA: Combatti nei welter,  tagli per rientarci o ti sono naturali? Pensi di scendere nei leggeri un giorno?

Pedersoli: Si combatto nei welter , non e assolutamente un problema per me quel peso tant’è che in Giappone ho combattuto ne 74kg, sono un 82 naturale…. non credo che proverò mai il 70kg perché credo che faticherei molto ad arrivare a quel peso e sarei in situazione di stress.

MMA ARENA: Mi hai anticipato parlando del Giappone, non sono tanti gli italiani che ci hanno combattuto,  com’è stato?  Vorresti ripetere l’esperienza?

Pedersoli: Quella in Giappone è stata l’esperienza più bella della mia vita , ed è la mia unica sconfitta, anche se ai punti per split…onestamente credo che sarebbe dovuto essere un pareggio se non una mia vittoria , sicuramente non sua! Comunque mi ha formato molto e mi ha insegnato una cosa importantissima, mai lasciare il verdetto nelle mani dei giudici, soprattutto se sono giapponesi hahaha….per il resto il mio più grande sogno e poter ricombattere in Giappone per prendermi quella rivincita personale, non per forza contro Okano con cui oramai siamo amici

MMA ARENA: L’ultimo match l’hai fatto a giugno,  dovremmo essere a tiro del prossimo,  ci sono novità?

Pedersoli: Non combatto da tanto e vero….purtoppo mi e saltato un match a Praga all’ XFN luogo del mio ultimo match…sono in attesa di proposte , il sogno e riandare in Giappone ma principalmente voglio combattere ovunque… ora come ora non ho match in programma

MMA ARENA: C’è qualche fighter italiano con cui ti piacerebbe misurarti?

Pedersoli: Non ho nulla di personale contro nessuno mi piacerebbe affrontare tutti più o meno forti ….confrontarmi con diversi fighter e provare che il mio stile e vincente

MMA ARENA: Sei uno dei giovani migliori che abbiamo, dove credi di dover crescere maggiormente?

Pedersoli: Grazie del complimento….onestamente penso di essere abbastanza completo ma di dover ancora migliorare tantissimo, ripeto, ricerco la perfezione

MMA ARENA: Hai un cognome “pesante”, pensi che ti possa aver aiutato nella tua carriera oppure che sia stata una difficoltà aggiuntiva, o è stato ininfluente?

Pedersoli: Beh, sicuramente mi ha aiutato nella vita…mio nonno mi ha dato in eredità un importantissima fan base, ovviamente minore della sua, però molti suoi fan mi seguono e questo è un onore per me

bud spencer 025.JPG

MMA ARENA: Una parentesi su tuo nonno devo farla, è stato mito per tutti noi: oltretutto è stato un grande sportivo, cosa ti ha detto quando ha saputo che facevi MMA? Ti ha incoraggiato? Gli piacevano?

Pedersoli: All’inizio non gli piaceva… quando ha notato che vincevo e che volevo farlo nella vita mi ha iniziato ad incoraggiare in maniera persistente, era sempre contentissimo quando vincevo… forse anche perché sono l’unico della famiglia che ha seguito le sue orme sportive e che gli portava medaglie a casa

MMA ARENA:Attualità delle MMA italiane, il 2017 è iniziato da poco ma abbiamo già visto una polemica tra Sakara e Vettori, tu cosa ne pensi?

Pedersoli: Ho stima per entrambi gli atleti , Alessio Sakara e Michele Verginelli sono i miei idoli da quando sono piccolo, Marvin è un atleta che stimo tanto….personalmente credo che quel litigio era evitabile da entrambe le parti

MMA ARENA: Ha fatto rumore anche la separazione di Di Chirico da Hung Mun,  tu come la vedi?

Pedersoli: Per quanto riguarda Alessio e la situazione Hung Mun , io credo che nella vita si facciano delle scelte , nessuno può permettersi di giudicare se le scelte che si fanno siano corrette o sbagliate , personalmente credo che Alessio abbia fatto bene a spostarsi per un ragionamento di sparring ed allenamento in generale , lo seguirò perché tra noi c’è un rapporto di amicizia forte.

MMA ARENA: Siamo in fase di confronto generazionale, da una parte i puristi delle arti marziali che a un fighter chiedono dedizione e umiltà, dall’altra coloro che sostengono che si tratta di uno show business e un atleta si deve saper vendere anche con comportamenti e frasi sopra le righe, tu da che parte stai?

Pedersoli: Io credo che bisogna in primis essere se stessi, se la tua natura è essere calmo e pacato bene, se invece la tua natura è essere arrogante e trashtalker va bene uguale. Personalmente non parlo prima dei match, mi piace il silenzio e lo studio dell avversario senza troppe parole.  Fortunatamente questo è uno dei pochi sport in cui non bisogna parlare ma combattere…perciò preferisco far parlare l’ottagono

maxresdefault

MMA ARENA: Ultima domanda,  cosa vuoi dire a tutte le persone che ti seguono con affetto?

Pedersoli: Vi ringrazio della fiducia , per me è un onore essere seguito da voi….vi auguro il meglio

Possiamo solo ringraziare Carlo per la disponibilità e augurargli il meglio per il futuro che lo aspetta. Non vediamo l’ora di vederlo dentro alla gabbia,  è imbattuto da dilettante e ha un lusinghiero record di 5-1 tra i pro,  è di fatto uno dei prospetti col futuro più roseo e può ambire a traguardi veramente alti.   Noi di MMA ARENA lo seguiremo per potervi poi raccontare,  stay tuned amici.

J

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.