Roger Gracie

A cura di Andrea Deceglie

Roger Gracie Gomes nasce il 26 settembre del 1981 a Rio de Janeiro, Brasil, ed è figlio di Reila Gracie e Mauricio Gomes, altra leggenda vivente del panorama del Jiu Jitsu mondiale. Assume il nome della dinastia carioca più famosa ed acclamata (è nipote di Grandmaster Carlos Gracie Sr.). Viene graduato faixa preta nel 2004 dallo zio Renzo Gracie, eminenza grigia della famiglia e leggenda vivente del valetudo di inizi anni novanta.

Diviene, lungo una carriera competitiva nell’Arte Suave iniziata agli albori del nuovo millennio, il più titolato grappler/jiu jiitero del mondo, potendo vantare 10 titoli mondiali di categoria e 4 successi nell’assoluto. Batte veramente tutti i più grandi del tempo, avendo come più strenui avversari Ronaldo Jacarè e Xande Ribeiro, gli unici a poter vantare, da cintura nera, un doppio successo nei suoi confronti. Dal 2010, salvo apparizioni in eventi come Metamoris o UFC Expo,  abbandona le competizioni targate IBJJF ed ADCC al fine di incanalare tutte le sue energie e le infinite doti di grappler nella nuova avventura rappresentata dalle MMA. Lui stesso dichiara come sia di difficile realizzazione il portare avanti una carriera di successo in entrambi gli ambiti e decide pertanto di virare deciso verso la nuova realtà. Altri seguiranno la sua scelta, uno su tutti Rodolfo Viera, ma in parte anche Marcus Buchecha, non particolarmente attivo nelle ultime grandi manifestazioni targate IBJJF, quasi ad avvalorare questa tesi.

Roger è fautore di uno stile basico ma di un’efficacia estrema ed ampiamente validata da un’altissima percentuale di finalizzazioni, attraverso le quali si è imposto per anni nell’elite del BJJ mondiale. Qualcuno definì il suo “un jiu jitsu da cintura bianca messo in atto dalla più grande delle cinture nere“. Mai citazione fu più azzeccata. Almeno a parer mio. Il suo marchio di fabbrica per eccellenza è la combo takedown-passaggio di guardia-centochili-monta con strangolamento incrociato finale dalla suddetta posizione di dominanza. E si va (tutti) a nanna presto.

18034596_10211087480015140_1885984546_n.jpg

Valorizza estremamente il gioco in piedi allenandosi strenuamente nel judo, con l’ausilio del suo allievo Ray Stevens, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Barcellona ed attualmente cintura nera e fondatore della filiale della Roger Gracie Academy con sede a Wimbledon. Al tempo stesso, è leggendaria la sua capacità di difendere gli attacchi altrui, che ha fatto si che non venisse mai finalizzato nella sua lunga e gloriosa carriera da adult black belt. Negli occhi di tutti è ancora il prodigioso escape da una chiusissima leva al braccio, a trenta secondi dalla fine del superfight contro Marcus Almeida a Metamoris, l’uomo che pare averlo sostituito al vertice della catena alimentare del jiu jitsu mondiale.

Nell’ambito delle MMA, esordisce in Strikeforce contro King Mo nel 2009, decisamente un brutto cliente, che lo mette k.o alla sua prima apparizione nella categoria dei pesi medi. Vince poi i due successivi match contro Keith Jardine ed Anthony Smith, prima della chiusura della promozione e della conseguente annessione di 20 atleti all’UFC. Nella major league delle MMA combatte una sola volta, perdendo per decisione contro Tim Kennedy, prima della scadenza del contratto e del successivo passaggio alla nuova ed ambiziosa ONE F.C.

Per la giovane organizzazione asiatica combatte in due circostanze, in primis contro il britannico James Sweeney, match in cui vince per TKO evidenziando un deciso miglioramento nello striking, per poi tornare all’antico quando conquista il titolo Cruiserweight (analogo ai massimi leggeri) via triangolo di braccia contro il polacco Michal Pasternak. Ed il tassametro ancora corre…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...