Stipe Miočić

L’americano di origini croate, prima di avvicinarsi agli sport da combattimento, ha praticato baseball, football e wrestling quando andava a scuola.

Ottimo background nella lotta libera e nella boxe, tanto da esser stato anche campione della prestigiosa competizione del pugilato amatoriale Golden Gloves.

Inizia la carriera nelle MMA combattendo per la promozione locale NAAFS nel 2010. NAAFS-logo-blueQui disputa sei incontri: due vinti per KO, tre per TKO e l’ultimo per sottomissione contro Bobby Brents guadagnandosi il titolo NAAFS dei pesi massimi.

Nel giugno del 2011 firma un contratto con l’organizzazione statunitense UFC.

Debutta a ottobre dello stesso anno a UFC 136 contro Joey Beltran, quest’ultimo con un record di 13-5 fino a quel momento: 1493673762133Miočić vince l’incontro per decisione unanime  (29-28, 30-27, 29-28). Inizia così la sua scalata nella divisione dei pesi massimi.

In seguito affronta Philip De Fries e vince per KO (pugni), ottenendo il riconoscimento di Knockout of the Night.

Dopo aver vinto anche contro Shane del Rosario (TKO), la sua scia di vittorie (9-0) viene interrotta dal gigante olandese Stefan Struve: 1493675192451perde per TKO al secondo round. Ottengono il premio di Fight of the Night.

Si riprende subito e porta a casa altre tre vittorie contro avversari molto tosti: Roy Nelson, Gabriel Gonzaga e Fábio Maldonado (Performance of the Night).

Una seconda sconfitta arriva quando si trova davanti il brasiliano Junior dos Santos nel 2014 a UFC on Fox: dos Santos vs Miočić: 1493675869859.jpgal termine dei cinque round il verdetto spetta ai giudici che decretano dos Santos vincitore per decisione unanime (48-47, 49-46, 49-46). Ottiene ancora una volta il riconoscimento di Fight of the Night.

Nel 2015 affronta il neozelandese Mark Hunt: 1493679356396.jpgMiočić vince alla quinta ripresa per TKO. Con questo match stabilisce il record per il maggior numero di colpi in un match UFC  (ben 361); inoltre determina un altro record, quello per la differenza più elevata di colpi nella storia della promozione (solo 48 messi a segno da Hunt).

Il 2016 è il suo anno: a gennaio affronta Andrei Arlovski in un’eliminatoria per il titolo. Miočić vince per TKO dopo 54″ dall’inizio del primo round, guadagnandosi nuovamente il riconoscimento di Performance of the Night.

Qualche mese dopo a UFC 198 combatte contro il campione in carica Fabricio Werdum in un match valido per la cintura. 1493679467924A metà del primo round Miočić con un destro mette KO Werdum, che non perdeva dal 2011. Vince così il titolo dei pesi massimi (riconoscimento di Performance of the Night).

La sua prima difesa va nel migliore dei modi: infatti chiude il match a 30″ dalla fine del primo round mandando KO (pugni) Alistair Overeem. Entrambi hanno ricevuto il riconoscimento di Fight of the Night.

La prossima settimana a UFC 211 si troverà per la seconda volta ad affrontare il brasiliano Junior dos Santos (18-4). FB_IMG_1493679874764La scorsa volta non era andata bene, questa volta però c’è il titolo in palio e Miočić (16-2) farà di tutto per uscire dalla gabbia così come è entrato: da campione. Restate sintonizzati e vedremo come andrà.

Un abbraccio dalla vostra Xena.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...