Valerio Domi: Aggrelin 17 dal punto di vista dell’arbitro

il

Amici di MMA ARENA, qualche settimana fa si è svolto in Germania un evento interessante Aggrelin 17. L’evento è diventato seguito anche nel nostro paese visto che spesso si vedono in card anche atleti italiani. In questa edizione poi non solo atleti ma anche una nostra rappresentanza arbitrale è stata chiamata a partecipare e noi ne abbiamo approfittato per chiedere che impressioni ha avuto da questa esperienza il nostro amico arbitro internazionale  Valerio Domi.

MMA ARENA: Valerio buongiorno.

Valerio Domi: Buongiorno MMA Arena, sono fiero di essere stato contattato da voi.

 

MMA ARENA: Abbiamo saputo che ha arbitrato a Monaco per Aggrelin 17, che impressione ha avuto per quel evento?

Valerio Domi: Conoscevo Aggrelin solo dai filmati su YouTube e Facebook è già si capiva che ci tengono a questo sport.

Pubblico caloroso, presente in ogni azione dei fighters, organizzazione al top, nulla era lasciato al caso.

Ci sono stati 9  match di MMA, tra cui amatori e pro. È un paio di k1. Tutti veramente belli e entusiasmanti.

MMA ARENA: Leggo tra le righe che è stato un buon evento e ben seguito.

Valerio Domi: Si! E per di più una cosa che mi ha stupito è stata l’affluenza del pubblico, veramente tanta gente!

5

MMA ARENA: Ci sono differenze tra l’arbitrare in Germania e in Italia?

Valerio Domi: Sono contento che me lo hai chiesto, ho trovato differenza nella burocrazia. Mentre in Italia l’arbitro si smazza tutti i documenti degli atleti prima o dopo i match, in Germania si “arrangia” chi organizza. Per me è un buon 50% di lavoro in meno! In più ho notato il rispetto, atleti/coach e pubblico ti applaudono come un fighter.

MMA ARENA: Veniamo ai match, hai visto qualcosa di interessante?

Valerio Domi: Come ho detto prima, tutti sono stati belli  e combattuti, ma mi è rimasta impressa la forza d’impatto di Wilhelm Ott, che ha disputato il main event contro Igor Montes, finito  al secondo minuto del primo round per tko. Ogni volta che andava a segno spegneva per un attimo l’avversario. Alla terza volta, dato che Igor aveva iniziato a non rispondere ho decretato lo stop.

4

Bello e avvincente anche il match tra Lesnino e Wolak.  Wolak ha iniziato con uno striking perfetto a segno, ma poi Lesnino è uscito con una buona combinazione, ginocchiata in pieno viso e circolare al corpo. Il match è cambiato radicalmente, dopo un susseguirsi di prese contro la gabbia e a terra, Lesnino prende in triangolo Wolak e lo fa battere.

L’italiano Leonardo Damiani “puppy”  contro il tedesco Erik Enzensberge ha vinto per mataleao al secondo round dopo essersi scambiati un sacco di “botte”.

MMA ARENA: Ringraziamo Valerio Domi per la sua testimonianza e per il tempo dedicatoci e alla prossima!

Valerio Domi: Grazie a voi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...