Roger Gracie vs Marcus Almeida Buchecha al Gracie Pro 2017

A cura di Andrea Deceglie

Ci siamo quasi. Domenica 23 luglio, presso la Carioca Arena 1 di Rio de Janeiro, impianto che è un lascito delle ultime Olimpiadi svoltesi proprio nella città del Cristo Redentor, avrà luogo quello che è quasi unanimemente considerato il più atteso match di BJJ di sempre. L’evento (che avrà come corollario un gran numero di superfights fra rinomati atleti e seminari organizzati da prestigiosi maestri) vedrà opposto Roger Gracie, leggenda vivente del jiu jitsu ed attuale Campione del Mondo in carica dei massimi leggeri di ONE FC, al migliore lottatore attualmente attivo , quel Marcus Almeida fresco vincitore di categoria ed assoluto agli ultimi Worlds di Long Beach.
Giustissimo, a mio avviso, che detta sfida sia stata organizzata laddove tutto ebbe inizio. Il regolamento, a differenza del precedente incontro fra i due a Metamoris del 2012, la cui stipulazione prevedeva un limite di tempo di 20 minuti e la finalizzazione come unica via per portare a casa la contesa, è quello previsto per le competizioni IBJJF, sulla distanza dei 10 minuti e con punti e vantaggi da assegnare ai contendenti. Si avrà quindi, in ogni caso, un vincitore.
Inutile e pleonastico introdurre i due protagonisti della sfida. Entrambi in doppia cifra per titoli mondiali vinti nelle cinture nere, con Buchecha che ha effettuato il sorpasso per quanto riguarda il compunto degli Assoluti vinti portandosi a 4, si troveranno a fronteggiarsi quelli che, insieme a Marcelo Garcia, Rafa Mendes e Ronaldo Jacarè, sono con tutta probabilità da considerare come i migliori competitors di sempre in questo sport.
L’attesa dell’evento sta salendo fra gli appassionati dell’arte suave in tutto il globo terracqueo e, in un momento in cui si sta assistendo a penosi spettacoli promozionali in giro per il mondo, per eventi sicuramente di minor spessore dal punto di vista tecnico e sportivo, è doveroso segnalare il profondo rispetto e la stima che intercorre fra due dei più grandi fuoriclassi che abbiano mai calcato il tatami.Non una parola sopra le righe, risate e pacche sulle spalle al face to face di rito. Questo non significa che domenica non sarà battaglia vera. Anzi. Per questo non ci si può che togliere il cappello al loro cospetto. Violent gentlemen, come verrebbero definiti ad altre latitudini.
In sede di pronostico, il mio cuore dice Roger, dall’alto della sua enorme classe e dell’infinita esperienza nell’ambito delle competizioni, ma la razionalità parrebbe porre in posizione di (leggero) favorito Buchecha, più giovane,più fisico e maggiormente attivo nell’ultimo lustro rispetto al rivale. Ma, come diceva il grande Coach Rudy Tomjanovich, parlando dei suoi Houston Rockets campioni in carica, riconfermatisi dopo una regular season da ottavi in classifica, ” never underestimate the heart of the champions”….mai sottovalutare il cuore dei campioni….e nel mondo del BJJ campione fa rima con Roger Gracie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...