MAYWEATHER vs MCGREGOR: chi vincerà?

Amici di MMA ARENA manca pochissimo al tanto discusso money fight e i due atleti sono pronti per dare battaglia nel ring di Las Vegas: da una parte abbiamo l’imbattuto Floyd “Money” Mayweather, 11 volte campione del mondo di boxe in cinque diverse classi di peso, e dall’altra c’è l’attuale campione UFC dei pesi leggeri “the Notorious” Conor McGregor.

Un match che metterà a confronto due icone di due diversi sport a 41 anni di distanza da Muhammad Ali vs Antonio Inoki. A differenza dell’incontro tra il pugile statunitense ed il wrestler nipponico però non ci sarà alcun regolamento ibrido.

Il 26 agosto l’Irlandese entrerà nell’ambiente naturale di Mayweather, non avendo mai disputato alcun match in questa disciplina né come professionista né da amatore. McGregor si è approcciato alla boxe all’età di 12 anni sotto la guida del pugile e due volte olimpionico Phil Sutcliffe, poi è passato ad allenarsi con Freddie Roach (coach di grandissimi atleti come Manny Pacquiao, Miguel Cotto, Julio César Chávez Jr). Non ha mai abbandonato questa passione, ma pian piano la sua attenzione si è spostata sulle arti marziali miste che ad oggi lo hanno fatto diventare il campione che tutti conosciamo. Certo Mayweather ha la boxe nel sangue: suo padre ha affrontato la leggenda e Hall of Famer Sugar Ray Leonard; anche i suoi zii erano pugili professionisti e hanno disputato match contro gli Hall of Famer Julio César Chávez, Pernell Whitaker e Kostya Tszyu. Non ha avuto un’adolescenza facile, con una madre drogata e una zia morta a causa del massiccio uso di droghe. Ma è grazie alla nonna che ha intrapreso questa strada fino a farla diventare la sua vita, il suo lavoro, proprio come ha detto lui:

“Credo che mia nonna per prima abbia visto il mio potenziale. Quando ero giovane le dissi che mi sarei dovuto cercare un lavoro, ma lei mi rispose ‘No, continua a boxare’. Quando avevo 8 o 9 anni, vivevo in New Jersey con mia madre in una piccola stanza dove stavamo anche sette in un letto e a volte non avevamo l’elettricità. Quando la gente vede quello che ho adesso, non ha idea da dove vengo e che non avevo niente crescendo. Mio padre? Non me lo ricordo fare le cose che un padre farebbe col proprio figlio. In pratica mi sono cresciuto da solo. Mia nonna ha fatto quello che ha potuto. La mia vita è stata un insieme di alti e bassi.”

Come in molti casi, lo sport ha giocato un ruolo fondamentale nella sua vita, tanto da trasformarlo nella sua professione.

Quelle che all’inizio sembravano solo chiacchiere di un possibile incontro tra i due, alla fine si sono rivelate vere e il 14 giugno sono arrivate le conferme ufficiali da entrambe le parti: 26 agosto, T-Mobile Arena, Las Vegas, Mayweather vs McGregor. Molti lo definiscono l’incontro dell’anno, altri ancora il match più bello e atteso nella storia della boxe, un appuntamento che potrebbe fare la storia negli sport da combattimento: “Money” che potrebbe superare il record della leggenda di origini italiane Rocky Marciano, e “the Notorious” che potrebbe infliggere la prima sconfitta nella carriera dell’americano

Durante il tour promozionale i due non si sono risparmiati con le parole, e hanno dato grande spettacolo se si considerano le cifre volate solo per una “conferenza stampa”. Non si vedono dall’ultimo appuntamento a Londra, ma non hanno smesso di stuzzicarsi sui social, in particolar modo l’irlandese.1503468429485.jpg

Ieri hanno visitato la location del loro match, piena di fan, fotografi e giornalisti ma i due non si sono ritrovati faccia a faccia questa volta:

Anzi gli unici momenti di “tensione” sono stati quando l’irlandese si è ritrovato di fronte l’ex sparring partner Paulie Malignaggi, i due sono stati separati per evitare di venire (forse) alle mani:

Gli incassi tra PPV e biglietti venduti stanno rompendo ogni record nella storia degli sport da combattimento e le cifre parlano chiaro: finora sono stati venduti 4900000 abbonamenti in PPV, trecentomila in più rispetto all’incontro Mayweather-Pacquiao del 2015… ogni singolo abbonamento costa 89,95 $ e ad oggi sono stati incassati circa 440 milioni di dollari solo dalle tv (375 milioni in euro). Anche la vendita dei biglietti per assistere all’evento dal vivo sta andando molto bene: 60 milioni di dollari, e potrebbe oltrepassare il record di 72.2 milioni di dollari della sfida Mayweather-Pacquiao. Il prezzo dei biglietti varia da 500 a 10000 $ (a bordo ring), con cifre che variano man mano che ci si avvicina al quadrato. La rivendita dei biglietti su internet invece sta andando meno bene: StubHub, il sito specializzato, ha dichiarato di aver venduto quattro volte di meno rispetto al match col pugile filippino. Le conferme sulle cifre da capogiro arrivano dallo stesso presidente UFC Dana White:

Dana-White-UFC-185-Post-Show-750.jpg“Sarà l’evento più ricco nella storia degli sport da combattimento e arriverà in più di un miliardo di case.”

È di qualche giorno fa la notizia che i due combatteranno con guantoni da otto once invece dei classici guanti da dieci once (indossati normalmente dai superwelter in su). Inoltre nel contratto di McGregor sono state inserite alcune clausole che gli vietano di usare colpi estranei alla boxe: in caso di violazione del regolamento sarà detratto il 90% del suo guadagno. Le borse dei due atleti sono da capogiro: 100 milioni per Mayweather e 75 milioni per McGregor.

Tantissimi hanno espresso le proprie opinioni a riguardo, sulle possibilità che possono avere uno o l’altro di vincere. Di seguito trovate una discussione sul match making dei fighters Dustin Poirier, Urijah Faber, l’assistent coach TUF John Wood e il commentatore ESPN Brett Okamoto, con le predizioni di Faber, Poirier e Wood:

E tra i tanti, questo è il pensiero del coach di Jon Jones, Mike Winkeljohn:

maxw-654.jpg“Credo che se dovessi puntare dei soldi, li punterei su Mayweather. Ma penso anche che Conor abbia una chance. Conor può portare sul ring cose che Floyd non ha mai visto. Angolazioni diverse, forse Floyd non potrà usare al meglio la shoulder roll e potrebbe uscirne una sorpresa. L’irlandese è molto atletico. Ha una comprensione davvero incredibile delle angolazioni e ha un ottimo gioco di gambe. Per fare queste cose ci vuole davvero molta energia. E in un match titolato ci stai molto attento perché hai paura che il gas finisca. È molto dura. È difficile da dire, non si sa mai cosa passi nella mente di un combattente.”

Anche “the baddest man on the planet” Iron Mike Tyson ha detto la sua, senza mezze misure, e ha espresso la sua preferenza per Mayweather:

Mike-Tyson-660-Reuters.jpg“McGregor si farà ammazzare a pugilato. Mi sono arrabbiato di brutto perché pensavo che avrebbero usato le regole delle mma contro la boxe, perché questo sarebbe stato il tema: può un boxeur battere un lottatore di mma? McGregor si è messo in condizioni di essere eliminato perché questo ragazzo fa questo da quando era un bambino. McGregor non può calciare o afferrare, per questo non ha molte chance. McGregor ha fatto la più grande scelta del cazzo nella storia della boxe.”

Tyson ha poi aggiunto che se avesse combattuto lui con McGregor, gli avrebbe permesso di usare i calci. Ma la risposta dell’irlandese non si è fatta attendere:

20170822_232635.png“Questa è molto carina Mike, ma qui tu stai guardando il nuovo Don King. Money è mio. Vi rimangerete le vostre parole per il resto dei vostri giorni mentre io mangerò aragosta per il resto dei miei.”

Anche Floyd in un’intervista di pochi giorni fa ha parlato del match che lo vede coinvolto, e questo è quanto ha dichiarato:

“Potete aspettarvi un incontro molto emozionante. Non vediamo l’ora di indossare guanti più piccoli in modo da far vedere ancora più sangue, sudore e lacrime. Quanti round gli concederò? Lui me ne concederà 4, per cui credo che farò la stessa cosa con lui. C’è molta differenza d’età tra noi: lui ha meno di 30 anni, io invece ho superato i 40. L’età è un fattore che sposta gli equilibri. Ma se parliamo di quoziente intellettivo allora il mio è molto alto. E se parliamo di esperienza, io ne ho molta di più. Ma lui è quello più grosso e più forte.”

Chi per curiosità, chi per tifare il proprio atleta preferito, chi ancora per sostenere il mondo delle mma o quello del pugilato, ognuno per motivi diversi guarderà questo match, persino gente che non ha mai seguito queste discipline.. Addirittura pare che possa essere presente a bordo ring il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ma la conferma non è arrivata dalle fonti ufficiali, per il momento sono solo voci (e quante ne abbiamo sentite…).

Dopo questo evento, l’irlandese dovrebbe tornare nell’ottagono di UFC entro la fine dell’anno e lo statunitense riprenderà a godersi la pensione già cominciata nel settembre 2015, con i suoi bigliettoni verdi nei suoi strip club.

Ecco come sarà possibile vederlo in Italia. Chi ha l’UFC Fight Pass avrà notato che il match è disponibile qui in PPV al costo di 29,95 € (anche se sei già abbonato al fight pass, quello va pagato extra per guardarlo).20170823_133949.jpgÈ possibile vedere anche la cerimonia del peso, e la conferenza stampa pre e post match (inclusi già nell’abbonamento).20170823_101424.pngSi pensava inizialmente che Sky avrebbe trasmesso in esclusiva per l’Italia l’evento sulla propria piattaforma, però è di poco fa la notizia che NON manderà in onda il match (forse per motivi legati al prezzo da capogiro di acquisizione dei diritti tv). Il canale ufficiale di boxe USA è Showtime, accessibile tramite VPN connessa a server americano20170823_101743.png (comprende anche una prova gratuita di 7 giorni, accessibile però solo in associazione con un altro abbonamento ad un provider come Sling TV). Per cui in alternativa bisognerà affidarsi a Showtime per la diretta in streaming (stanno provvedendo a numerosi controlli sulla pirateria dell’evento, quindi se pensavate di vederlo piratato chissà dove potete perdere le speranze perché in tal caso ci saranno multe non poco salate). Comunque con il fuso orario qui in Italia lo spettacolo inizierà intorno alle tre della notte tra sabato 26 e domenica 27 agosto. In caso di novità sulle modalità di visione, vi terremo aggiornati.

Intanto vi ricordo anche gli altri match della serata, oltre al tanto atteso main event:

Preliminary Card:
Savannah Marshall vs Sydney LeBlanc
Kevin Newman vs Antonio Hernandez
Juan Heraldez vs Jose Miguel Borrego
Thomas Dulorme vs Yordenis Ugás

Main Card:
Andrew Tabiti vs Steve Cunningham
Nathan Cleverly vs Badou Jack
Gervonta Davis vs Francisco Fonseca
Floyd Mayweather vs Conor McGregor

Vi offriremo una dettagliata analisi post money fight, curata dal nostro esperto di boxe Sergio “the phoenix” Leveque! Restate sintonizzati per ulteriori novità e aggiornamenti.

Un abbraccio dalla vostra Xena e vi lascio col promo ufficiale del money fight:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...