MMA ARENA NEWS

– Il super samoano Mark Hunt ha raccontato l’impatto sia mentale che fisico dell’essere un fighter professionista da più di dieci anni, dover accettare i rischi che questo sport comporta.. inclusa la morte, un pensiero forte scaturito probabilmente da tutto il polverone che ha coinvolto Jon Jones: “La mia memoria non è più quella di un tempo. Dimenticherò quello che ho fatto ieri, ma ricorderò tutta la merda che ho sputato anni e anni fa. Questo è il prezzo che ho pagato, il prezzo di essere un fighter. Ma ho lottato contro tanti imbroglioni, atleti che facevano uso di droghe, e questo non è giusto. Probabilmente finirò la mia vita combattendo. Combatto da quando sono bambino, combattevo per togliermi dai guai. Facevo 300 $ alla settimana per portare a fatica cibo sulla tavola, ma sono diventato uno dei fighters più pagati al mondo. Questo è il mio destino. Questo è quello che devo fare, e se devo morire combattendo.. va bene. Spero solo che se succede, sia in una battaglia onesta e giusta. Il mio corpo è fottuto, ma la mia mente è ancora qui, e so cosa è giusto e cosa è sbagliato.” Hunt tornerà nella gabbia il 19 novembre a UFC Fight Night Sydney contro il polacco Marcin Tybura.20170916_233020.jpg

– Mauricio Shogun Rua è fuori dal main event di UFC Fight Night 117 a causa di un infortunio al ginocchio. Avrebbe dovuto affrontare Ovince Saint Preux nella terra del Sol Levante: sarà sostituito dal giapponese Yushin Okami. Nel resto della card per il momento non ci sono altre variazioni.yushin-okami-wsof-34.jpg

– Nonostante avrebbe tutto il diritto di criticare e dire tante cose negative riguardo la vicenda di Jones che lo ha coinvolto da vicino per diversi anni (non dimenticate i trascorsi che ci sono stati in passato tra i due), DC ha rilasciato un messaggio ai suoi fan e in generale a chi critica tramite instagram, facendo l’impensabile, ovvero difendere Jones: “Vi chiedo di prendere fiato e lasciar stare Jones. Lasciate che lui e il suo team comprendano quello che sta succedendo. Quando io ero giù qualcuno avrebbe potuto infierire ma la maggior parte di voi ha mostrato compassione e affetto. Dopo l’incontro Jones ha mostrato compassione, nonostante quanto fosse successo, siamo umani e dobbiamo mostrare compassione. Jon non sta affrontando tutto questo da solo, ricordatevi che ha una famiglia. Portiamo rispetto. Non mi date il vostro supporto ferendo gli altri. Di nuovo vi ringrazio per l’incredibile supporto e sono sicuro che tornerete a splendere.”

– Dana White ha dei modi molto “particolari” per invitare i fan a comprare i biglietti per uno degli eventi più attesi e anticipati di sempre: UFC 217 che si svolgerà al Madison Square Garden il prossimo 4 novembre.

“Per quelli di voi a cui non importa un cazzo.. i biglietti sono in vendita da oggi”, messaggio molto carino da parte del presidente. Comunque sarà una card spettacolare con il ritorno dell’ex campione dei pesi welter GSP che combatterà in un’altra categoria di peso per affrontare il campione dei pesi medi Michael Bisping in un match valido per il titolo. Inoltre altri due match titolati andranno ad arricchire la card newyorkese: il campione dei pesi gallo Cody Garbrandt difenderà la cintura contro il rivale di lunga data T.J. Dillashaw, e per la divisione femminile dei pesi paglia la campionessa in carica Joanna Jedrzejczyk cercherà di raggiungere il record di difese di Ronda Rousey nello scontro con Rose Namajunas. Insomma tre match titolati in una sola notte, salvo imprevisti.

– Jessy Taylor rompe il silenzio dopo essere risultato positivo al test antidoping chiedendo umilmente a tutti di lasciare che il processo faccia il suo corso: “Non ho mai fatto uso di steroidi! La verità verrà a galla. Sono tanto scioccato quanto sorpreso da questa tragedia. Il nostro team si sta occupando della faccenda. Lasciamo che il processo faccia il suo corso prima di giudicare. Chi mi conosce sa che tutto ciò non è vero. Lotteremo e tornerò. Mi dispiace per gli amici e i fan australiani che il match sia stato cancellato a causa di ciò, ma andremo a fondo di tutta questa storia. Io ritornerò.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.