Grande spettacolo a UFC Fight Night 116

il

Quando la porta della gabbia si chiude non si può mai prevedere cosa succederà e da quale match arriverà lo spettacolo,  è il fascino delle MMA.  Sabato scorso si è svolta la card di UFC FN 116,  non un evento numerato quindi,  ma alla fine tutti coloro che hanno visto i match sono stati pienamene soddisfatti

Su 10 incontri previsti ben 8 sono finiti prima del limite, 6 per tko e 2 per sottomissione,  inoltre abbiamo potuto vedere il rilancio di Rochold e almeno 2 prospetti che di certo in futuro arriveranno veramente in alto: Kamaru Usman e Mike Perry

Rochold aveva bisogno di questa vittoria visto che per un motivo o per l’altro non combatteva dalla sconfitta con Bisping. E’ arrivata in maniera convincente, dominando Branch che non è l’ultimo arrivato.  In verità Luke nei primi minuti era apparso un filo titubante e pareva soffrire l’aggressività nello striking dell’ex bicampione WSOF, ma poi ha preso le misure e quando ha portato il match a terra non c’è stata più storia.

Le uniche perplessità vengono dalle dimensioni:  si vede a occhio nudo che Rochold è molto grosso,  di certo non si diverte col taglio del peso e anche in conferenza post match ha lasciato intendere che potrebbe spostarsi in una categoria più “comoda” per lui.  In ogni caso a livello tecnico è impressionante, la sua sconfitta col Conte forse resta la più grossa sorpresa dello scorso anno.

Mike Perry ha demolito il malcapitato Alex Reyes dimostrandosi ancora uno dei giovani più interessanti della division,  oltre a ciò sembra aver fatto breccia tra gli americani visto il sostegno che ha avuto.  Lo aspettiamo a prove più impegnative ma sembra che le doti, anche comunicative, ci siano tutte

Kamaru Usman è una bestia, si è liberato in meno di un round del brasiliano Moraes e ha legittimato le aspettative di coloro che vedono in lui un futuro top contender. Di certo aggressività, potenza e precisione non gli mancano. Da rivedere a livello difensivo contro un avversario più forte e il fatto che abbia già 30 anni non lo aiuta,  comunque un fighter molto divertente ed eccitante

Tra gli altri incontri registriamo la vittoria di Smith su Lombard che dopo 2 round ha finito la benzina e la sconfitta di Jotko con Uriah Hall nei preliminari.

Sabato prossimo UFC FN 117 dal Giappone,  quando le arti marziali tornano a casa lo spettacolo non manca mai, Stay tuned amici

DP

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...