MMA ARENA NEWS

– È passato un mese ormai da quando Conor McGregor ha combattuto contro Floyd Mayweather Jr., e da quel momento anche altri fighters hanno espresso la voglia di cimentarsi nella boxe. I soldi sono probabilmente la ragione che li spinge. Dall’altra parte però anche alcuni pugili, se pur più raramente, si sono detti disposti ad affrontare un atleta nella gabbia. Tra questi c’è l’attuale campione WBC dei pesi massimi Deontay Wilder. Gli piacerebbe sfidare Brock Lesnar nel ring, ma se il prezzo fosse giusto sarebbe disposto a combattere nell’ottagono: “Vincerei io ovviamente. Potrei anche andare nell’ottagono con lui. Sono anche un fighter talentuoso quando si parla di UFC. Ho tanti amici che fanno anche mma. Sarei capace di concludere sia per KO che per sottomissione.” The Bronze Bomber è noto per la potenza devastante dei suoi pugni, non a caso è imbattuto finora e su 38 incontri 37 li ha terminati per KO (18 nel primo round). Inoltre possiede tra le più alte percentuali di KO (97.3%) nella storia dei pesi massimi. Nessuna risposta è arrivata per il momento da Lesnar, che non molto tempo fa era stato sfidato anche da Jon Jones.

– Rimanendo in tema di boxe, un paio di giorni fa, durante un’intervista, Mayweather ha spiegato perché non ha voluto buttare al tappeto McGregor, aspettando così che intervenisse l’arbitro per fermare l’incontro.. pare che l’abbia fatto per il suo bene: “Ha una carriera. È ancora giovane. Sarebbe stato molto dannoso. Dobbiamo pensare a questi fighters. Danni cerebrali. Può succedere.”20170927_021027.png

– Freddie Roach ha parlato del lavoro che sta facendo con GSP in vista del match contro Bisping, dichiarando che il canadese sta migliorando la sua boxe e sta colpendo con molta più forza: “Sta migliorando di volta in volta. È un po’ più grande e un po’ più forte rispetto al passato perché in questo match sarà in una classe di peso più alta. Pesa un po’ di più e colpisce con molta forza. Mi vuole al suo angolo e ho detto che non c’è problema. Sono eccitato per il mio primo incontro in UFC. Bisping è uno tosto. Viene per combattere. Non credo che sia il miglior atleta al mondo. Credo che Georges sia un atleta migliore, e credo che questo farà la differenza nel match. Ma non sarà facile, per certo.” Il coach cinquantasettenne ha allenato pugili come Julio César Chávez Jr, Manny Pacquiao, Miguel Cotto, Oscar De La Hoya, Wladimir Klitschko, Mike Tyson.. solo per citarne alcuni. Durante la sua carriera professionale su 53 incontri ne ha vinto 40 (15 per KO).gsp-e-freddie-roach

– Ancora non ha debuttato in UFC ma già fa parlare di sé il giovane prospetto russo Azamat Murzakanov (7-0), che ha firmato da poco con la promozione. È stato sospeso per una possibile violazione antidoping da parte di USADA. Il russo avrebbe dovuto fare il suo esordio a UFC Fight Night 112 lo scorso giugno, ma fu buttato fuori dalla card dell’evento e rimpiazzato da Dominick Reyes.

– Jeremy Stephens si sarebbe dovuto sposare nello stesso weekend di UFC 215, ma quando gli è stato proposto il match ha deciso di rimandare la cerimonia. Ha affrontato Gilbert Melendez vincendo per decisione unanime, e due giorni fa si è finalmente sposato: “Ho una ragazza fantastica. Non è solo bella, ma anche un gran cuore. Lo capisce che questo è quello che devo fare, perché è ciò che amo. Queste opportunità non capitano spesso.”

– UFC ha rilasciato lunedì la lista con le sospensioni mediche a seguito dell’evento che si è svolto lo scorso sabato in Giappone:ovince-saint-preux-yushin-okami-ufc-fight-night-117.jpg

  • Alex Morono: sospeso 180 giorni, e sospeso altri 30 giorni di cui 21 senza alcun contatto per il taglio sul sopracciglio destro.
  • Daichi Abe: sospeso 180 giorni, e sospeso altri 45 giorni di cui 30 giorni senza alcun contatto.
  • Hyun Gyu Lim: sospeso 180 giorni, e sospeso altri 45 giorni di cui 30 giorni senza alcun contatto a causa della lacerazione al naso.
  • Luis Henrique da Silva: sospeso 60 giorni di cui 45 giorni senza alcun contatto a causa del KO.
  • Yushin Okami: sospeso 45 giorni per non aver battuto alla sottomissione svenendo, di cui 30 giorni senza alcun contatto.
  • Claudia Gadelha: sospesa 45 giorni per il taglio al sopracciglio destro.
  • Takanori Gomi: sospeso 45 giorni di cui 30 giorni senza alcun contatto a causa del TKO.
  • Rolando Dy: sospeso 45 giorni di cui 30 giorni senza alcun contatto.
  • Keita Nakamura: sospeso 45 giorni di cui 30 giorni senza alcun contatto.
  • Chan-Mi Jeon: sospeso 45 giorni di cui 30 giorni senza alcun contatto.
  • Luke Juneau: sospeso 45 giorni di cui 30 giorni senza alcun contatto a causa del taglio al sopracciglio destro.
  • Jessica Andrade: sospesa 30 giorni di cui 21 giorni senza alcun contatto a causa del taglio alla testa.
  • Teruto Ishihara: sospeso 30 giorni di cui 21 giorni senza alcun contatto.
  • Shinsho Anzai: sospeso 30 giorni di cui 21 giorni senza alcun contatto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...