Dalla porta principale, finalmente!!!

il

Ricapitolando,  abbiamo 3 atleti in UFC:  Marvin Vettori, Alessio Di Chirico e Mara Borella.  Abbiamo Alessio Sakara che a dicembre andrà in un match titolato al Bellator.  Sempre nella promotion di Coker ha conquistato un contratto Valeriu Mircea che combatte da tanti anni da in Italia.  Poi Mauro Cerilli andrà per la cintura a Cage Warrior, in quella promotion si è già stabilizzato con successo Gianni Melillo e a breve esordirà Federico Mini. Aggiungiamo pure Micol Di Segni che ha appena firmato con Legacy Fighting Championship, Mattia Schiavolin che è campione a Superior FC , Daniele Scatizzi in Brave FC e Yari Orsini che andrà in Finlandia a Cage per sfidare l’idolo locale (ex campione del mondo IMMAF).  Poi c’è qualcuno che ha già combattuto in gabbie estere come Nuzzi in Cina e Pedersoli in Giappone e ricordiamo di avere almeno 7-8 atleti in procinto di aggiugersi a questa lista. E ci scusiamo  con chi abbiamo dimenticato!

Ok, non bisogna adagiarsi sugli allori e la strada per arrivare ad essere un  paese “che conta” nella mappa delle MMA mondiali è ancora lunga ma rispetto a solo tre, quattro anni fa, cioè il periodo del nulla assoluto,  è tutt’altra storia.  Iniziamo a dare merito ai ragazzi che ci hanno creduto e ce l’hanno fatta, spesso con grandi sacrifici,  poi ai loro maestri che hanno saputo aggiornarsi iniziando a importare gli imput delle grandi palestre americane e permettendo, magari spingendo, gli allievi a provare qualche camp all’estero che in alcuni casi è sfociato in affiliazioni importanti.

Ricordiamo anche le promotion per cui questi ragazzi hanno combattuto: ognuna rappresenta un tassello che ha contribuito a formarli ma non possiamo negare l’importanza e l’impatto che Venator ha  sulle MMA italiane in generale.  In maniera diretta su tutti coloro che hanno combattuto lì,  e sono parecchi della lista,  indirettamente per tutti gli altri. Come? Semplice, la creatura di Merenda e Dandi ha fatto in modo che la nostra bandiera fosse visibile nel mappamondo. All’estero si sono accorti che noi esistiamo e tutto il resto, a cascata, ne è conseguenza.

La strada imboccata è quella giusta,  ora sta ai ragazzi combattere;  ci saranno vittorie e sconfitte come è prassi nello sport ma ormai la pietruzza lanciata dai vari Verginelli, Sakara, Binda e qualcun altro tanti anni fa ha iniziato a rotolare veloce, questi atleti saranno esempio da emulare per i giovani e il sistema dovrebbe crescere in maniera esponenziale. Teniamo il condizionale perchè abbiamo sempre timore dell’abilità che abbiamo noi italiani di farci male e distruggere il giocattolo che funziona

Una cosa è certa:  è iniziata una nuova fase e orgogliosamente possiamo entrare dalla porta principale nella casa delle MMA mondiali.

DP

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...