Risultati Apocalypse 8

Ciao a tutti amici di MMA arena. Ieri sera, come già vi avevamo anticipato nel nostro articolo, si è tenuta l’ottava edizione di Apocalypse Pitbull Championship, organizzata da MMA ITALIA, Italian Defence Academy, e Pro fighting.

L’evento vedeva affrontarsi vari atleti con differenti regolamento, dilettanti, semi professionisti e professionisti.
Nonostante la promotion sia ancora una piccola realtà, soprattutto al nord Italia, i nomi presenti nella card pro erano di buon livello, con fighter che han già combattuto in eventi blasonati come Davide Martinez ( The Golden Cage, Colosseum), Lucrezia Ria (Colosseum, contro Mara Romero Borella, ora fighter UFC), Enis Ahouli (Luctor, Slam).
Vediamo ora i match della card Pro.

Lucrezia Ria vs Nicole Niederkofler 61.2kg

Match interessante, Lucrezia Ria è ormai un nome solido nel panorama WMMA italiano, mentre l’avversario viene da un’impressionante prestazione contro Chiara Morandi con una schiacciante vittoria al primo round.
La due stelle partono studiando, ma quando l’atleta del Modena Shoot team cambia marcia il match diventa a senso unico, e diversi colpi decisivi arrivano al volto della fighter Trentina, che si accascia a terra, la fighter emiliana prende la schiena e porta una buona rear naked choke

Vince Lucrezia Ria 1 round “2,23” per RNC

Andrea Brighenti vs Gabriele Galluccio 61.2 kg

Briganti debutta nei pro contro Galluccio, che già abbiamo visto in azione al Colosseum .
Galluccio sfrutta la sua abilità nella lotta per portare a terra l’avversario con un ottimo takedown  e lavorarlo di G’n’P.

vince galluccio 1 round “4,40” per TKO

Enzo Tobbia vs Diego Pallavicini 83.9 kg

Uno dei match più belli ed intensi della serata. A prima vista sembrerebbe il classico Grappler vs striker ma con entrambi gli atleti molto completi in tutte le fasi del combattimento
Pallavicini al suo esordio nei Pro, con un passato da judoka di buon livello, fa un match intelligente cercando di evitare lo scambio in piedi, chiudendo la distanza è lavorando a terra l’avversario. Paga forse un po’ l’aver saputo del cambio di avversario solamente ad una settimana dal match.
Tobbia invece sfrutta la maggior esperienza, difende bene quando si trova sotto l’avversario, e porta degli ottimi takedown soprattutto nel terzo round. Si rivela molto pericoloso in piedi, portando colpi potenti e veramente esplosivi.Il match risulta così molto godibile è pieno di ribaltamenti e cambi di posizione, uno dei più tecnici della serata, con il risultato in bilico fino alla fine e con tutti e due i fighter con nonostante la mancanza di cardio al terzo round han dato tutto fino al suono dell’ultimo Gong.

Vince Enzo Tobbia per split decision

Enis Ahouli vs Davide Martinez 65.8kg

Altro match molto atteso e di alto livello, con due atleti che potranno sicuramente far bene nella categoria dei pesi piuma.
Ahouli cerca di sfruttare la propria potenza fisica portando colpi potenti, ma il Sardo Martinez sfrutta la sua abilità nella lotta, dimostrando un ottimo timing e riuscendo ad entrare alle gambe dell’ avversario tenendolo a terra per tutto il primo è il secondo round e con un asfissiante lavoro di ground and Pound  lavora il volto dell’avversario.
Il terzo round parte sulla falsa riga dei primi due, ma verso la fine Martinez accetta lo scambio a viso aperto con Ahouli prendendosi qualche rischio, soprattutto verso la fine del round.

Vince Davide Martinez per decisione unanime
.

Abbiamo chiesto a Giovanni Mulas, nostro collaboratore e coach del No Rules Team di Alghero, un opinione riguardo al match del suo atleta e sull’evento in generale, ecco lemsue parole:

“Ieri sono stato all’Apocalipse 8 in veste di coach di Davide Martinez che ha debuttato nella featherweight contro il coriaceo Enis Ahouli.                                                          Questo è stato un banco di prova superato alla grande da Martinez dimostrando la sua superiorità per 3 round e vincendo per decisione unanime.                                      Ora ci si prepara per un nuovo percorso in questa nuova categoria.

L’evento pur essendo di piccole dimensioni, si è dimostrato essere molto professionale curando bene tutti i dettagli a partire dalla card al trattamento di atleti, coach e team.Trovo ottimo che anche piccole promotion come l’ APC8 inizino a ricercare la professionalità, tutto ciò farà solo bene al movimento delle mma in Italia.”

Ringraziamo Giovanni per la sua testimonianza, e gli organizzatori di Apocalypse 8,  Kevin Moietta, Mirko Gaetani e Andrea Bianchera per l’impegno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...