MMA ARENA NEWS

– Nei pesi paglia femminili avremo una campionessa ‘pace e amore’. C’è un motivo se Joanna non è riuscita ad entrare nella testa della sua avversaria, e a spiegarlo è la stessa Rose: “Questo è stato un incontro incentrato sul piano mentale. L’ho battuta nel suo stesso gioco. Lei aveva bisogno di qualcuno che reagiva. Ma io non l’ho fatto. Ho avuto bisogno di tanto autocontrollo. Ma sapevo che era la cosa giusta da fare. Sapevo che il modo per fermarla era di rovinarle il gioco. Ho avuto tanti incubi di vecchi ricordi che mi perseguitavano. Non la prendo sul personale con lei. Ecco perché dicevano che l’unica che combattevo ero me stessa. Tutta la negatività che sentivo arrivare da lei, mi ha ricordato da dove venivo. Non avrei mai lasciato che quello mi buttasse giù. È una grande fighter, ma ho avuto a che fare con molto peggio nella mia vita.” Prima del match, Joanna l’aveva definita mentalmente instabile, facendo forse riferimento alla famiglia di Rose in cui alcuni membri soffrivano di problemi mentali, incluso il padre che soffriva di schizofrenia. Ma Thug Rose non si è lasciata abbattere nemmeno da questo: “In un certo senso sono grata che Joanna abbia tirato fuori quella carta, perché ho letto libri a riguardo e ho studiato. Ho cercato di capire veramente cosa sono i problemi mentali. E mi sono resa conto che siamo tutti abbastanza normali, abbiamo tutti i nostri problemi. Ma è qualcosa che possiamo rafforzare. La mente è come il corpo. È un muscolo che puoi allenare e migliorare. Prima ero abituata a combattere con odio. C’è stata tanta violenza nel mio passato crescendo. Ho imparato che l’amore è un’energia più giusta da spendere rispetto all’odio.”

– Campione vs Campione? Potremmo vedere un match di questo tipo molto presto. T.J. Dillashaw non è intenzionato, almeno per il momento, a dare un rematch a Garbrandt e adesso vuole Demetrious Johnson: “Demetrious non puoi scappare da questo match. È troppo grande. Hai fatto il record di difese. Adesso facciamo un po’ di soldi.” Anche Dana White è della stessa idea, già in passato voleva stipulare questo match ma DJ aveva declinato preferendo difendere il suo titolo contro Borg. Ma ora per il presidente UFC lo scenario si fa più interessante considerando che entrambi hanno le cinture: “Johnson pretendeva un grande incontro? Adesso ha un grande match. Per me si può fare, già in passato volevo organizzare questo incontro. Ma adesso è ancora meglio perché entrambi detengono le cinture.” Vedremo cosa risponderà il campione dei pesi mosca DJ che non è convinto che Dillashaw riesca ad arrivare al peso.tj-dillashaw-cody-garbrandt-feud.jpg

– Joanna Jedrzejczyk ha battuto mentre subiva la serie di colpi dalla Namajunas, così l’arbitro sarebbe intervenuto fermando il match. Ma Joanna sostiene di non aver mai battuto e che l’arbitro abbia fermato troppo presto l’incontro: “Qualcuno dice che io ho battuto, ma io non ho mai battuto. Mi state prendendo in giro? Probabilmente stavo cercando di rialzarmi. Non so cosa sia successo in quell’istante. Il mio corpo forse non aveva il giusto equilibrio. Ma non ho battuto, non l’ho mai fatto e non è successo. Credetemi che secondo me è stato un errore. Non ho visto arrivare il pugno. Non ha colpito forte, ma ha centrato il punto giusto. Non ricordo esattamente cosa sia successo. Ricordo solo che mi sentivo più lenta del solito. Forse c’era qualcosa che non andava con il mio cervello o con la testa, non lo so. Cercherò di capire cosa sia successo perché è strano. Ho avuto quasi 100 incontri tra boxe e kickboxing. E ne ho fatti 15 nelle mma e non mi è mai successo niente del genere. È stata la prima volta che qualcuno mi ha buttato giù.”

– Cody Garbrandt, nonostante la sconfitta, non ritira niente di quello che ha detto a Dillashaw prima del match: “Non mi rimangio niente. Non è una brava persona, ma lo rispetto come fighter. Bisogna dargli credito per aver approfittato di un errore. Ma davvero sono io il fighter migliore, e voglio un rematch. Mi rimetterò al lavoro e farò qualunque cosa per riprendermi il titolo perché sono nato per questo. Ok, ha vinto. Buon per lui. Tornerò con vendetta, la cintura sarà di nuovo mia. Se devo combattere e far fuori tutta la divisione, lo farò.”20171108_032124.png

– È di poche ore fa la notizia che Dana White ha annunciato che UFC Fight Night 127 previsto per la Florida, sarà spostato in Inghilterra e vedrà contrapporsi nel main event: il beniamino di casa e imbattuto Darren Till (16-0-1 MMA, 4-0-1 UFC), reduce dalla vittoria contro Donald Cerrone, contro Stephen Thompson (14-2-1 MMA, 9-2-1 UFC), che arriva dalla vittoria per decisione unanime contro Masvidal a UFC 217. L’evento si terrà il 24 febbraio, e il resto della card non è ancora stato svelato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...