MMA ARENA NEWS

– Il nuovo campione dei pesi medi GSP ha rivelato ieri che si è infortunato al collo durante il match contro Bisping, ma non ha intenzione di tenere in sospeso la divisione e vuole combattere contro il detentore del titolo ad interim Robert Whittaker: “Ci saranno novità nelle settimane a seguire, non ho intenzione di trattenere il titolo senza difenderlo. Il collo era così infiammato quando ero a terra che è stata dura per me tornare in piedi, perché mi faceva molto male. Dopo l’incontro, a freddo, è stato terribile. Era come se non potessi muovere il mio collo. Adesso è ancora dolorante, ma sta migliorando. Sto facendo dei trattamenti, per cui tornerò al 100%. Dana White parlerà con il mio agente e vedranno cosa fare. Non ho intenzione di trattenere la cintura e lasciare in sospeso la divisione. Non è quello che voglio fare. Robert Whittaker è nel mio contratto. Se voglio combattere di nuovo, deve essere contro Robert Whittaker a 185 libbre. È nel mio contratto. Non posso, per esempio, andare a lottare contro Tyron Woodley o un altro atleta.” Gli è stato chiesto se dopo un eventuale match con Whittaker pensa di ritirarsi o di tornare ai welter: “Non lo so, in questo momento non lo so dire. Non so ancora quale sarà la prossima mossa per me.”

– Il martedì sera Lance Pugmire, del Los Angeles Times, aveva riportato che Dana aveva stipulato il match nella divisione welter tra Thompson e Till in Inghilterra. Ma il padre di Thompson nonché suo coach, Ray Thompson, ha parlato con MMA Fighting e ha detto che Wonderboy potrebbe avere due dita rotte o qualche danno ai legamenti a seguito della vittoria a UFC 217 contro Masvidal: “Noi non abbiamo parlato con nessuno riguardo a un match contro Till. Non sono sicuro che questo sia un affare fatto. Per quanto riguarda Till, dovrebbe combattere diversi pesi welter come Wonderboy per arrivare al top. Noi avevamo chiamato Lawler prima ancora del primo match contro Woodley. Nessuno da UFC ci ha mai chiamato. Wonderboy ha avuto uno dei match più fantastici ed esaltanti contro Woodley a UFC 205. Poi dopo il secondo match con Woodley, mi pare che siamo stati tolti dalla linea della contesa al titolo. Non dico che questo sia il caso, ma sembra così. Che è successo ai ranking? I fighters si ammazzano di fatica per provare ad essere autentici, campioni legittimi e lavorano sodo per arrivare in alto. Wonderboy è uno di questi. Se i ranking non hanno più importanza, allora togliamo le cinture e facciamo i match per i fan e per i soldi, ma che paghino tanto almeno. Detto questo, Till deve lavorare sodo come ha fatto Wonderboy. Quando farà fuori atleti come Jake Ellenberger, Johny Hendricks, Robert Whittaker, Rory MacDonald e altri ancora, possiamo parlare di combattere.” Il giornalista Pugmire ha poi chiarito che mentre l’idea originale di Dana White era di far combattere Till il 24 febbraio a Orlando (evento adesso spostato in Inghilterra), mentre la promozione spera di avere Till nella sua città natale, Liverpool; inoltre ha aggiunto che UFC ha un evento fissato per il 17 marzo, e secondo le fonti starebbero riservando l’arena che si trova a Liverpool per il match di Till, ma ancora non sono arrivate conferme ufficiali. Insomma.. forse dovremmo aspettare ancora un po’ per vedere Thompson contro Till?20171110_004054.png

– Intanto Darren Till inizia a fare dell’ironia a riguardo con una vignetta che prende in giro Stephen Thompson e il padre:

– Rampage Jackson ha firmato un contratto valido per più incontri con Bellator MMA: la notizia è arrivata ufficialmente ieri sera dalla promozione. Quinton non è nuovo qui, infatti ha disputato 5 match in Bellator, portando a casa un record di 4-1. Dovrebbe tornare nella gabbia già a inizio 2018. Rampage è entusiasta del suo ritorno: “Sono contento di questo nuovo inizio e voglio avere un 2018 pieno di azione. Non vedo l’ora di tornare nella gabbia e mettere su degli incontri esaltanti sia per i fan di Rampage sia per quelli di Bellator.”

– Frankie Edgar è infortunato (frattura orbitale) e perciò non potrà combattere contro il campione dei pesi paglia Max Holloway, match previsto come main event di UFC 218 il 2 dicembre. Adesso si sta cercando un sostituto per affrontare Holloway nella sua prima difesa da campione indiscusso dopo aver unificato il titolo contro Jose Aldo a UFC 212.

– Come rimpiazzo si è già fatto avanti lo stesso Jose Aldo: “UFC sono pronto per combattere per il titolo contro Max Holloway. Datemi il mio rematch.” Per il momento non sono arrivate risposte dalla promozione o da Dana White.

– Altro infortunio, altro fighter. Dominick Cruz è fuori dalla card di UFC 219 a causa di un braccio rotto. Avrebbe dovuto affrontare Jimmie Rivera. Non si sa ancora se la promozione cercherà un rimpiazzo per Rivera oppure se lo toglierà definitivamente dalla card del 30 dicembre a Las Vegas. L’incontro avrebbe potuto stabilire il primo contendente al titolo vinto da T.J. Dillashaw.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...