L’Italia cala il poker d’assi

Fine settimana importante per le MMA italiane in arrivo, 4 nostri atleti infatti sono chiamati a combattere in palcoscenici prestigiosi:

Partiamo ovviamente da Mauro Cerilli che ha l’occasione della carriera sfidando Nills Van Noord per il titolo dei pesi massimi in Cage Warrior.  Il “Caveman” è avversario ostico,  un veterano che ha combattuto in mezzo mondo con un record di 17-8-2. Una curiosità,  Van Noord ha combattuto anche in Italia: a Firenze in occasione di  Fight Club Arena e ha affrontato, perdendo, Matteo Minonzio nel 2012,  speriamo che la storia si ripeta.  Mauro se la gioca alla pari,  inutile dire quanto sarebbe bello e importante per lui e per le MMA italiane la conquista di un titolo così prestigioso.

20171122_172102

Saliamo fino alla Finlandia per andare a sbirciare la card di Cage 41 e scoprire che è impegnato il livornese Yari Orsini contro l’idolo locale, il naturalizzato Abdul Hussein.  Il match è duro, inutile nasconderlo,  Hussein è la grande speranza finlandese in chiave UFC,  è imbattuto (3-0 con 3 vittorie prima del limite)e da dilettante ha vinto il mondiale IMMAF,  oltretutto combatterà in casa.  Orsini però non parte battuto prima di iniziare,  ha un ottimo record (8-2) e ha già avuto modo di mostrare le sue qualità,  ha delle chance ma servirà il miglior “the Worker”

CAGE_41.jpg

Finiamo il nostro tour in Svizzera dove combatteranno altri 2 atleti,  il primo è Davide Baneschi che contenderà la cintura dei pesi gallo SMMAC a Kenji Bortoluzzi.  Lo svizzero ha un record di 6-3-1 con 5 vittorie prima del limite tra cui 4 sottomissioni,  è avversario difficile ma conosciamo le qualità del nativo di Cecina:  ogni atleta che ha combattuto contro Baneschi ha sottolineato come sia complicato affrontarlo,  è un fighter che nella gabbia dà problemi,  speriamo che ne dia di irrisolvibili al suo avversario e si porti a casa la cintura

20171122_172307.png

Anche “Grenade” La Torre in questa card, grazie all’aver accettato con poco preavviso un match contro il serbo Dusan Salkanovic. Il rappresentante dello Stabile Fight Team è ben conosciuto, atleta dalle mani pesanti che può stendere chiunque. Il suo avversario ha un record di 3-2 e vanta un’apparizione ai mondiali WMMAA e ha conquistato la cintura in MFC, promotion montenegrina. Pare che anche lui prediliga lo striking, sarà una battaglia senza quartiere.

20171122_172246

Chissà come finirà questo fine settimana…  tutto potrebbe succedere,  inutile fare previsioni azzardate.  L’unica cosa che conta è supportare questi ragazzi che vanno alla guerra. In alto i cuori e speriamo che sventoli il tricolore.

Stay tuned, amici

DP

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...