MMA ARENA NEWS

– In tanti si sono scagliati contro Covington per il suo atteggiamento, perché sta facendo parlare più per quello che combina fuori dall’ottagono che dentro. Tra questi c’è il campione dei pesi welter Tyron Woodley che definisce Covington una disgrazia per le arti marziali: “Lui pensa di meritarsi una title shot solo con le chiacchiere, ed è triste che il nostro sport lo permetta. Lui crede che combatterà per un titolo. Ma dai, siediti da una parte che ti stai mettendo in ridicolo. Lui dice che io sto cercando di costruire un match, che sto cercando di far fare soldi a entrambi. Ma dico io.. sto già facendo soldi. Di che sta parlando? Non ho bisogno del suo aiuto. Io sto facendo soldi. Sto facendo più soldi io con FOX che lui con gli incontri, perché mai dovrei aver bisogno del suo aiuto? Alcuni dei suoi sponsor sono anche i miei, e alcuni hanno smesso di sponsorizzarlo perché è un completo deficiente. Fa sembrare orribile questo sport. Dovrebbe essere sospeso per quello che ha detto sul Brasile. Immaginate che non l’abbia detto lui. Immaginate che Tyron Woodley abbia detto una cosa del genere. Sarei stato buttato fuori dall’UFC. Immaginate me a dire una cosa del genere. Dai, siamo realisti. Tyron Woodley che dice una cosa del genere al microfono, pensate che sarebbe passato inosservato? E ancora più imbarazzante è che vuole far causa perché è stato colpito da un boomerang? Ragazzo vai via! Sono imbarazzato. Sono imbarazzato di dire che appartengo a questa classe di peso. Dovrebbe essere buttato fuori dall’UFC. Questo è il punto. ‘Tyron Woodley ha detto che Colby Covington dovrebbe essere buttato fuori dall’UFC per aver fatto causa a uno che ha lanciato un boomerang con una busta di plastica sulla spalla.’ Io credo che sia una disgrazia per il nostro sport. Uno sport costruito sul lavoro duro, ragazzi che accettavano grandi match. Lui sta facendo quello che si sente di fare per cercare di ottenere una title shot, ma io vi dico questo: certe volte le persone chiedono qualcosa che non vogliono davvero. Se riuscirà a ottenere quello che vuole e a raggiungermi nell’ottagono, vi prometto che non finirà bene per lui. Non combatterà mai più.” Da quando ha battuto Demian Maia, Covington ha iniziato a insultare Woodley tramite i social e le interviste, spingendo per un incontro titolato tra i due.

– Le polemiche su quanto ha combinato Conor McGregor a Bellator 187 non accennano a placarsi. C’è chi si è schierato a suo favore e chi invece non ha gradito le azioni dell’irlandese, e poi c’è Al Iaquinta che non prende una posizione esatta a riguardo, non gli fa una colpa ma nemmeno lo difende: “Credo che qualcuno avrebbe dovuto fermarlo e farlo tornare in sé. Ma suppongo che sia dovuto a tutto il potere che ha. Anche a me piacerebbe essere quello che va a giro a deridere tutti quanti, ma fortunatamente non lo farei se avessi quel potere. Non so. Se va bene a lui. Perché no? Che faccia quello che vuole. Ha abbastanza soldi. Se è così che si vuole comportare, che vada avanti. Non ha bisogno di combattere se non vuole. Credo che abbia colto tutte le opportunità che poteva. È stato molto fortunato nei match up che ha avuto, ma avuto l’abilità di compensare con le chiacchiere. Adesso penso che voglia uno come Tony Ferguson. Credo che sarebbe il match più duro per lui.”20150131115429_5D3_6947.jpg

– A tal proposito, un fighter che difende McGregor è uno che probabilmente non ci aspetteremmo visto che ha perso il titolo proprio contro l’irlandese in soli 13 secondi: Jose Aldo. Quest’ultimo sostiene che tutto il criticismo nei suoi confronti sia stato eccessivo: “Non ho visto il video, ma ne ho sentito parlare. Ma credo che quella sia solo una parte. È un tipo emotivo. È uno che quando sono coinvolti ragazzi irlandesi, e non solo lui, ma in generale il popolo irlandese, si fa coinvolgere. Perciò non lo condanno e non dico niente che possa attirare l’attenzione. L’ha sempre fatto. Anche quando eravamo a The Ultimate Fighter e uno dei suoi atleti ha vinto è saltato dentro. Si era pure strappato il pantalone. È uno molto emotivo, non lo condanno per quello che ha fatto. Quando qualcuno a cui tengo combatte, vado lassù. L’arbitro mi parla ma io vado lo stesso. È nell’indole di chi è emotivo. Credo che ci siano cose più grandi delle regole.”20171122_022116.png

– Il peso welter Belal Muhammad dopo la vittoria a UFC Fight Night 121 contro Tim Means, è stato intervistato nell’ottagono e ha puntato il dito contro un atleta in particolare, definendolo un codardo: “A Colby Covington serve un avversario. Io sono qui, 30 dicembre, facciamolo. Io ho tanti fan brasiliani, tanti amici brasiliani. Il mio coach è brasiliano. Manchi di rispetto a un intero paese, e nemmeno nel modo giusto. Hai un trash talking da quinta elementare. Quindi non è nemmeno buono. È solo essere ignorante senza alcun motivo. Quando le persone parlano così, hanno bisogno di essere prese a schiaffi. E io sono il tipo che lo prenderà a schiaffi.”

– Con Dominick Cruz fuori a causa di un infortunio, John Lineker lo rimpiazzerà per affrontare Jimmie Rivera a UFC 219 il 30 dicembre a Las Vegas. L’evento potrebbe avere come main event il match titolato fra Cris Cyborg e Holly Holm (non ancora confermato comunque); nella card tornerà anche Khabib Nurmagomedov contro Edson Barboza e inoltre combatterà anche “The Italian Dream” Marvin Vettori.20171122_022152.png

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...