4-2 , grazie ragazzi!

E’ stato esaltante!  Non siamo abituati a passare il sabato sera a vagare nel web in cerca di informazioni o video che ci potessero ragguagliare sui risultati dei nostri atleti impegnati nelle gabbie di mezza Europa, ma se i risultati sono questi speriamo di doverlo fare tutti i giorni.  Alcuni siamo riusciti a vederli in diretta, per altri ci siamo affidati all’aiuto di chi era sul posto,  in casi estremi abbiamo provato un dialogo disperato con le promotion che, bisogna dire,  sono state collaborative e rispetto a certe realtà nostrane, più attente al contatto col pubblico a casa a evento in corso o appena terminato.

Avevamo ben 6 atleti impegnati in match davvero difficili e prestigiosi, sapevamo che ognuno di loro aveva le sue possibilità ma non volevamo illuderci troppo, sarà una frase fatta ma è vero che un match nella gabbia è imprevedibile; alla fine della serata avremmo potuto raccogliere molto o niente ma ovviamente si sperava in un buon risultato.

Finisce 4-2 e, al netto del dispiacere per i ragazzi sconfitti,  non possiamo che essere orgogliosi di quello che i nostri atleti hanno fatto:

Non si può che partire da Mauro Cerilli,   l’avevamo detto che aveva le sue buone chance e così è stato.  In meno di un round domina Nils Van Noord  e conquista la cintura del Cage Warrior. Lo ripetiamo perchè il suono di queste parole ci piace particolarmente: abbiamo un campione in Cage Warrior!!  Prima di lui solo pochi italiani sono riusciti a combattere per questa promotion e il solo Musardo nel 2011 ha ottenuto una cintura.

24098671_1760579717285777_1706566154_n.png

Ora Cerilli ha un record di 11-2 e questo titolo per qualche mese non glielo tocca nessuno,  perlomeno fino a marzo, periodo nel quale è già stata annunciata la difesa con Moore, ma con uno score simile non è da escludere la chiamata da parte di UFC , magari per qualche card europea.

Il sabato di MMA italiane era iniziato bene grazie alla vittoria di Luca Iovine in ACB sul tedesco Omer Cankardesler,

23905178_10211695504076308_2505286043535021182_n.jpg

match che siamo riusciti a vedere integralmente grazie alla buona organizzazione della promotion che ha fornito lo streaming free.  Non che sia durato molto, il tempo cioè che è servito a The Duke per mettere giù l’avversario, prendergli la schiena e poco dopo portarlo alla resa. Poco da dire,  un dominio a conferma del fatto che Luca è pronto per i massimi livelli.  Un nostro lettore ha messo il commento più appropriato per descrivere il tutto: “Omer non ci ha capito un xxx”,  è stato proprio così.

Non tutte le notizie sono state buone purtroppo,  come quella rimbalzata dalla Finlandia e che ci ha riportato la sconfitta di Yari Orsini contro il forte Hussein.  Senza voler mancare di rispetto agli altri lo avevamo detto in sede di presentazione che quello di Yari era il compito più difficile:  conosciamo Hussein fin dalla conquista del mondiale IMMAF e siamo consapevoli che a breve potrebbe varcare l’oceano con direzione UFC.

23795169_1525824454149721_1766655265040909108_n.jpg

Il fighter di Livorno era chiamato all’impresa visto che oltretutto combatteva fuori casa,  quando poi si è saputo che il finlandese si è presentato al peso fuori di oltre 2kg , quindi con un bel vantaggio,  le chance erano davvero limitate.  Onore a Yari che avrebbe potuto legittimamente rifiutare il match a quelle condizioni ma ha voluto combattere lo stesso rendendoci orgogliosi.  Hai tenuto alto il tricolore Yari, grazie!

Voliamo in Svizzera dove si disputava SMMAC 5 e dove avevamo due nostri rappresentanti impegnati.  Il primo ad entrare in gabbia è stato Gregorio La Torre che se la vedeva col serbo Salkanovic

23795551_1745165268828136_7988766485549986315_n.jpg

Grazie all’aiuto del M. Stabile abbiamo saputo che non solo Grenade ha vinto, ma lo ha fatto in bello stile aggiudicandosi tutte le riprese e chiudendo con una ghigliottina contro un avversario che si è rivelato ostico.  Questa vittoria , cioè un riscontro internazionale, ci voleva,  Gregorio ha un buon curriculum e uno stile aggressivo che piace a qualunque promoter,  ha veramente un luminoso futuro davanti

Purtroppo l’altro atleta impegnato, Davide Baneschi del Rendoki, non è riuscito nell’impresa di conquistare la cintura ai danni di Kenji Bortoluzzi.

23844763_513753552329949_8007225797066880742_n.jpg

Le cronache ci riportano di un match equilibrato e risolto solo ai punti a favore dell’atleta svizzero . Peccato,  comunque Davide si è ben comportato dimostrando che la dimensione europea è assolutamente alla sua portata. Ci saranno altre battaglie!

In tarda serata ci giungono notizie dell’ultimo italiano impegnato,  e sono veramente ottime:

20664656_10209993512256769_7961967900861143706_n.jpg

Claudio “The Wolf” Conti conquista la cintura dei medi in WSFC sottomettendo con la rear naked choke il russo Arsanov.  Il ragazzo, che ricordiamo si allena alla SBG Ireland,  aveva bisogno di questo successo,  si tratta veramente di un atleta con grandi possibilità.

Come detto, finisce 4-2 e si torna a casa appesantiti da 2 cinture,  ma quel che più ci piace, e che ci è mancato negli scorsi anni,  è che ieri è stato un ricco sabato di MMA in giro per l’Europa,  e il tricolore ha sventolato ben alto facendosi notare, finalmente. Grazie ragazzi!

DP

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...