MMA ARENA NEWS

– Altra rissa, altro bar, stessi spacciatori. Dana White non crede alle voci che vedrebbero coinvolto McGregor in un alterco avvenuto in un bar con alcuni “gangster” a Dublino questa settimana: “Non credo che sia vero. Se fosse stato vero avrebbe fatto più notizia. Conor può camminare per strada e farebbe notizia subito. Se è vero, devo credere che è stata una pazzia sopra le righe. Non riesco a star dietro a tutte le cose. Se è vero lo risolveremo. Non sarebbe una buona cosa per Conor. Ma sono sicuro che si possa risolvere in ogni caso. Anche il fratello di Jake LaMotta aveva colpito un ragazzo ma poi avevano risolto. Conor è giovane, ricco ed è come un Dio in Irlanda. E oltretutto non è l’ambiente più sano questo. È tutto un insieme di cose. Non so se vi ricordate Jon Jones all’inizio. Non c’era alcun dubbio sul suo talento. Dicevo sempre ‘è giovane, ricco, è in cima al mondo, spero che riesca a gestire tutto’. Questo finché non è stato travolto da tutta quella merda. E questo è quanto. Succede. La cosa strana è che succede più in questo sport, nel mondo degli sport da combattimento più che in altri. Cercheremo di venire a capo della cosa. Intanto in questo momento stiamo lavorando su un nuovo accordo con lui. Con lui non riguarda difendere o rendere vacante il titolo. Sentite.. Conor potrebbe anche non tornare a combattere. Quel ragazzo ha avuto milioni di dollari. Questi atleti fanno soldi e questo è quanto. Combattere è la cosa peggiore. Provate ad alzarvi e andare a prendere pugni in faccia ogni giorno quando avete 100 milioni di dollari in banca. I soldi cambiano tutto per tante persone.” Quando gli viene chiesto se ne parlerà o meno con McGregor, anche dei fatti avvenuti a Bellator, il presidente risponde così: “Non puoi parlarne. Ho imparato negli anni che non puoi avere questo tipo di conversazione con loro. Sono tutti uomini e donne cresciuti. Ad essere onesto, gli unici che mi hanno ascoltato in tutti questi anni sono stati Chuck Liddell e Ronda Rousey. Loro sono davvero gli unici due che hanno ascoltato ciò che dicevo.” Secondo quanto riportato dall’Irish Indipendent, tutto sarebbe iniziato quando McGregor avrebbe cercato di colpire un giovane, ma un altro uomo sulla cinquantina intervenuto avrebbe preso un pugno. Successivamente McGregor sarebbe stato scortato fuori dal locale. Quell’uomo sulla cinquantina sarebbe uno vicino allo spacciatore già condannato Graham Whelam, membro del cartello Kinahan, coinvolto in una guerra tra gang a Dublino.

– A quanto pare i guai legali di Volkan Oezdemir non lo terranno lontano dalla title shot. Il presidente UFC Dana White, senza entrare nei dettagli della vicenda, ha detto che l’atleta “molto probabilmente tornerà a combattere”. Lo svizzero è stato arrestato il 18 novembre per un alterco in un bar ma fino a qualche giorno fa non erano state date informazioni più precise a riguardo, ora invece si sa cosa è successo. Il 12 agosto Oezdemir ha dato un pugno a Kevin Cohen dentro a un bar della Florida. Cohen lo ha chiamato in causa per avergli fatto perdere conoscenza per 14 minuti, con conseguenti sintomi di commozione cerebrale; inoltre all’ospedale gli hanno messo 12 punti per alcune ferite.20171129_025039.png

– Chael Sonnen ne sa qualcosa sul costruire un personaggio per il pubblico, e a tal proposito ha parlato di McGregor. L’atleta prossimo alla partecipazione al torneo Bellator ritiene che stia creando il proprio personaggio: “Sta iniziando a costruirsi un personaggio. Come esseri umani siamo chiunque fingiamo di essere. Quando questi ragazzi adottano un tipo di personaggio, per un certo periodo di tempo, si trasformano in quel personaggio. Lo abbiamo visto ai più alti livelli. Gli attori lo fanno sempre. I più grandi attori diventano il personaggio che interpretano, che sia un cowboy o un cattivo ragazzo. Io sto vedendo Conor che sta delineando il proprio personaggio. Ma dai Conor non sei davvero una persona sgradevole, lo stai solo interpretando per la tv! Non sei davvero uno fuori di testa. Stai solo recitando un ruolo in tv, poi torni alla tua vita reale, Dee e il tuo bambino, poi torni in palestra ad allenarti con i tuoi compagni. Ma sta solo disegnando il proprio personaggio.”

– Pubblicata la lista con le sospensioni mediche a seguito di UFC Shanghai, ecco alcuni degli atleti che hanno partecipato:

  • Kelvin Gastelum: sospeso 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Michael Bisping: sospeso 60 giorni (45 giorni senza alcun contatto a causa del KO)
  • Li Jingliang: sospeso 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Wang Guan: sospeso 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Muslim Salikhov: sospeso 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Alex Garcia: sospeso 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Zabit Magomedsharipov: sospeso 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Kenan Song: sospeso 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Rolando Dy: sospeso 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Cyril Asker: sospesa 7 giorni per riposo obbligatorio
  • Alex Caceres: sospeso 45 giorni (30 giorni senza alcun contatto a causa di una ferita alla palpebra destra)
  • Bobby Nash: sospeso 45 giorni (30 giorni senza alcun contatto a causa del TKO)
  • Yan Xiaonan: sospeso 45 giorni (30 giorni senza alcun contatto a causa di una ferita al labbro)
  • Shamil Abdurakhimov: sospeso 180 giorni e ha bisogno di un controllo da parte dell’ortopedico al pollice destro (sospensione minima di 30 giorni di cui 21 giorni senza alcun contatto)
  • Gina Mazany: sospesa 180 giorni e i richiede un controllo al dito destro (sospensione minima di 30 giorni di cui 21 giorni senza alcun contatto)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...