Manuwa risponde alle critiche e si scaglia contro Teixeira

il

È dalla scorsa settimana, ovvero da quando UFC ha annunciato che Manuwa dovrà affrontare Blachowicz in un rematch a UFC Fight Night 127, che il “Posterboy” sta ricevendo critiche su critiche legate principalmente al fatto che vuole andare sul sicuro senza rischiare in quanto una vittoria su Blachowicz non avrebbe senso (per meritarsi o meno una title shot).

Jimi Manuwa ha deciso di rispondere a queste critiche, in particolar modo a quelle di Teixeira:

“C’è stato tanto criticismo, ma non è colpa mia. Tutti sanno che mi piace combattere contro i migliori. Non ho mai avuto paura di nessuno e ho sempre cercato di mettermi alla prova. Ho combattuto contro alcuni dei migliori al mondo quando ancora non rientravo nei ranking. Da quando sono nella top 10, i top 5 hanno fatto di tutto per evitarmi e andare sul sicuro. Nessuno vuole mettersi alla prova. Cercano tutti di essere furbi e farsi spazio. È frustrante.”

Un paio di settimane fa, tramite Twitter Manuwa ha dichiarato che sia Teixeira che Rua hanno declinato il match contro di lui. Manuwa ritiene che Teixeira non meriti una title shot:

“È vero quello che dice: io ho perso il mio ultimo match. Ma, alla fine, deve capire che se Gustafsson sarà pronto, lui non riceverà la title shot. Io gli ho offerto un match. Dopo il match tra DC e Volkan, il vincitore affronterà Gustafsson. Alex ha mandato KO Glover Teixeira nel suo ultimo incontro quindi è il prossimo in linea al titolo. La giusta scelta per Glover sarebbe sfidare me. Lui è il terzo e io sono il quarto nei ranking. È il giusto match da fare. Non so dove abbia la testa. L’unica cosa sensata è che non vuole affrontarmi o non vuole rischiare un’altra sconfitta. Questa è la seconda volta che rifiuta un match con me, perciò o è spaventato o vuole giocare al sicuro. È quello che è. Io continuo a combattere e continuo a puntare alla cintura. Le critiche dovrebbero essere rivolte a lui, non a me. In fin dei conti, né UFC né io possiamo costringerlo a combattere. Se offri a qualcuno un match e dice no, non c’è nessuna clausola nel contratto che lo costringa a firmare. Io ho chiesto a UFC Teixeira, ho chiesto Rua – volevo un grande nome. Ho chiesto pure Lil Nog. Ci sono match che si dovrebbero stipulare, e invece niente. Vorrei rivolgere una domanda a tutti voi: cosa avreste fatto al mio posto? Se arrivi da una sconfitta e cerchi un grande match ma nessuno accetta e vuoi combattere nella tua città natale? Io voglio combattere.”

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...