Quando l’arbitro non sa fare il suo dovere…

Incompetente. Così si potrebbe definire l’operato di Mario Yamasaki.. dal fermare l’azione prima che il fighter ceda alla sottomissione (è il caso del match tra Lee e Chiesa) al non fermare l’azione quando un atleta non si difende più in materia intelligente nonostante sia ancora “cosciente”. L’arbitro ha un ruolo essenziale nel match, dal suo operato dipende la salute degli atleti.

Fosse stato per Dana White, Mario Yamasaki non avrebbe più fatto l’arbitro in un match in UFC.

Il presidente, tramite instagram, ha criticato Yamasaki per non aver fermato in tempo l’incontro tra Valentina Shevchenko e Priscila Cachoeira. La Shevchenko ha letteralmente tirato centinaia di colpi alla testa della Cachoeira mentre era in posizione dominante a terra: 230 colpi contro 3 secondo le statistiche di Fight Metric. Yamasaki era in prossimità delle due atlete e aveva l’opportunità di fermare l’incontro con una Cachoeira praticamente indifesa, ma ha aspettato che la Shevchenko chiudesse l’avversaria nella sottomissione che l’ha costretta a battere al secondo round.

Dana White ha detto chiaramente che preferirebbe che Yamasaki stesse lontano da UFC:

“Priscila Cachoeira hai mostrato tanto cuore e tanta tenacia in questo match. Sono onorato di averti in UFC. Sfortunatamente l’arbitro è lì per proteggerti e Mario NON L’HA FATTO. Questa non è la sua prima prestazione disgustosa nell’ottagono. Un’altra sfortuna è che io non posso farci niente, solo la commissione brasiliana può e spero che lui, dopo questa spaventosa e incompetente azione, non metta più piede in quell’ottagono di nuovo. Colpi tirati 230-3.”

Questo è il video del match completo, a voi i giudizi..

Sia chiaro: questi episodi avvengono anche in eventi “minori”, sia in Italia che all’estero, si sa.. non è la prima volta che succede una cosa del genere. Ma è di UFC che parliamo, della promozioe  a cui tutti puntano. Perciò è altrettanto chiaro che da un’organizzazione come UFC ci si aspetta il meglio, sopratutto per l’arbitraggio – dato il ruolo ESSENZIALE della figura dell’arbitro.

E Yamasaki si è dimostrato recidivo..