Jessica Andrade: “non riesco a trovare avversarie, le ragazze non vogliono combattere”

il

Ogni fighter desidera quell’opportunità d’oro, poter combattere in un incontro titolato. E quando succede ma fallisce, spera comunque di poter avere una seconda possibilità.

È il caso di Jessica Andrade che un anno fa ha combattuto contro l’allora campionessa Joanna perdendo ai punti (decisione unanime), ed è attualmente seconda nei ranking UFC dei pesi paglia.

È tornata subito in carreggiata collezionando due vittorie, non vuole aspettare ancora molto perché potrebbe essere lei la prossima contendente alla cintura detenuta da Rose Namajunas:

“Sto andando bene, sia mentalmente che con gli allenamenti. Sto aspettando il mio prossimo match. Potrebbe succedere che combatto per la cintura, ma per me, va bene chiunque mi mettono davanti. Mi piacerebbe fare un altro incontro prima di combattere per la cintura – anche per ragioni finanziarie perché dobbiamo essere in un buon posto per fare il training camp per un match titolato. La più grande difficoltà che sto avendo è trovare avversarie. Ho chiesto Karolina, che è una delle più alte nei ranking. Lei non vuole combattere con me. Joanna ha già un incontro programmato contro Tecia, quindi lei è fuori questione. E Namajunas non vuole combattere prima di ottobre, perciò per me è molto dura. Non riesco a trovare avversarie. Le ragazze non vogliono combattere. Ho chiesto in continuazione a UFC. Credo che sia stato difficile trovare ragazze che vogliano combattere con me. Ma sto aspettando. Aspetterò. Chissà, magari Namajunas vorrà combattere prima e io avrò la title shot prima di quanto immaginassi. Mi piacerebbe affrontare chiunque nella divisione, anche al di fuori della top 5. Ma probabilmente non ci sarà nessuna. Quindi potrebbe essere qualcuna della top 10. Per me andrebbe bene lo stesso. Perché se Namajunas non combatterà fino ad ottobre, è troppo tempo da aspettare per me. Perciò farei un altro incontro per avere abbastanza soldi per fare un buon training camp per la cintura. Questa categoria è stata molto buona per me, perciò non credo di dover cambiare. Ma se ci fosse un incontro speciale per me in una divisione superiore lo farei per certo.”