Michael Bisping: “devi sapere quando è il momento di andar via, grazie a tutti”

Se qualcuno desiderava un ultimo “dream match” con protagonista Michael Bisping, sicuramente quel desiderio non si realizzerà.

Dopo varie sfide arrivate da più fighters, dopo tante voci non certe, ieri alla fine è arrivata la conferma ufficiale da parte dell’inglese che ha deciso di chiudere la sua carriera professionistica nelle mma con un record di 30 vittorie e 9 sconfitte.

Una decisione che era già nell’aria, e di certo i problemi all’occhio destro che si porta dietro ormai dal 2013 non hanno aiutato. Guardando il film “Journeyman”, ha capito che non ne vale la pena e così ha preso la decisione definitiva.

Queste le parole di Michael Bisping durante il suo podcast Believe You Me:

“È così ovvio che ci ho scherzato su per molto tempo ora, potrei combattere di nuovo, o forse no. E sfortunatamente non è un match che sto annunciando. Sto annunciando ufficialmente il mio ritiro dalle arti marziali miste. Ho problemi col questo occhio malandato, non va molto bene, quindi ovviamente mi manda fuori di testa. Stavo guardando questo film la scorsa notte e ho solo pensato, non ne vale la pena. Voglio dire, che altro farei? Ho vinto la cintura, ho un sacco di vittorie, ho fatto tutto quello che mi ero preposto di raggiungere. Che senso ha picchiare un cavallo già morto? Non che io sia un cavallo morto, ma qual è il senso? Ho raggiunto tutti gli obiettivi che mi ero preposto, e fortunatamente adesso ho la mia piattaforma per aprire altre porte. Devi sapere quando è il momento di andar via. Ho quasi 40 anni, il momento è ora. Quindi voglio dire, innanzitutto, grazie a mia moglie. Senza di lei, non sarebbe mai successo. Questo è un dato di fatto. È stata incredibile in ogni passo che ho fatto nel mio percorso. I miei bambini. Mio padre. Mio padre è stato fantastico. E ovviamente tutti i fan nel Regno Unito, e tutti quelli che mi hanno supportato nel mondo. Quindi ci siamo. Grande carriera. Così è. Grazie a tutti.”

Michael Bisping nella sua carriera ha accumulato diversi record in UFC tra i quali: il maggior numero di vittorie (20; e anche il maggior numero di vittorie nella divisione dei pesi medi: 16), il maggior numero di match disputati (29) e il maggior numero di colpi significativi andati a segno (1567).

Ci ha regalato dei bei match e anche delle perle di saggezza con la sua ironia. A questo punto, potremmo rivederlo nella Hall of Fame.