RDA: “i cattivi ragazzi a volte vincono, ma tornerò più forte che mai”

È passato un anno da quando Rafael dos Anjos ha deciso di cambiare categoria di peso, lasciando i leggeri in cui è stato campione. Finora stava andando bene, è riuscito velocemente a farsi strada nei welter battendo Saffiedine, Magny e Lawler, e se avesse vinto sabato scorso si sarebbe aggiunto a quei fighters che hanno conquistato il titolo in due diverse categorie di peso (anche se in palio c’era quello ad interim).

Purtroppo i suoi sogni sono stati infranti dal ‘Caos’ Colby Covington, e tramite i social, RDA ha parlato per la prima volta dopo la sconfitta rivolgendo un messaggio ai suoi fan:

“Voglio ringraziare tutti voi per i messaggi e per il supporto. Io sono uno molto competitivo e confesso che non ho mai saputo gestire le sconfitte. Ho fatto del mio meglio nell’ottagono, ho avuto il sostegno dei migliori coach al mondo. L’esito non è andato a mio favore, ma niente mi farà arrendere. Io sono uno spinto costantemente dalle sfide e questa è solo una in più nel mio percorso. Nel 2014, dopo il match contro Khabib, ho lavorato molto duramente, e con la benedizione di Dio, 11 mesi dopo sono diventato campione dei pesi leggeri. Questa volta non sarà diverso. Ho avuto l’opportunità di combattere per la cintura ad interim dopo solo tre incontri nella divisione dei pesi welter. Il mio percorso in questa classe di peso è appena iniziato. So di cosa sono capace, so cosa posso raggiungere. Non rinuncerò ai miei sogni per il primo ostacolo in questa divisione. Adesso è il momento di vedere cosa non ha funzionato, migliorare, e ritornare al top. Dio sa tutto. I cattivi ragazzi a volte vincono nella vita reale, ma alla fine, i bravi ragazzi vincono sempre. Puoi perdere una battaglia, ma mai la guerra. Grazie a Dio ho i migliori amici e la miglior famiglia che potessi desiderare.. Vedrete!”

Hey guys I want to thank you all for the messages and the support. I am a very competitive guy and I confess I never know how to handle defeat. I did my best inside the octagon, I had the support of the best coaches in the world. The result was not mine, but nothing will make me give up. I am a challenge driven guy and this is just another one in my way. In 2014, after the fight against Khabib, I worked very hard, and with God’s blessing, 11 months later I became the Lightweight champion. This time it won’t be any different. I got the chance to fight for the interim belt after only three fights in the welterweight division. My path in this weight class has just started. I know what I am capable of, I know what I can achieve. I won’t give up my dreams because of the first obstacle in this division. Now it’s time to see what did not work, improve, and get back to my path to the top. God knows everything. Bad guys win sometimes in real life, but at the end, the good guys always win. You can lose the battle, but never the war. Thank God I have the best friends and family I could ask for. I’ll be back soon stronger than ever. You’ll see!

A post shared by Rafael Dos Anjos (@rdosanjosmma) on