Shogun Rua: “ho fatto tutto il possibile ma lui è stato migliore di me”

Sono serviti solo 89 secondi a Anthony Smith per mandare KO una leggenda come Mauricio Rua la scorsa notte.

Smith non ha un record completamente pulito, però ha dimostrato il proprio valore anche in Bellator e Strikeforce prima di approdare in UFC, e dopo aver battuto rapidamente due ex campioni (a giugno ha vinto in 53 secondi contro Rashad Evans) forse potrebbe essersi meritato una title shot, ma è ancora da vedere.

Shogun già ieri a poca distanza dal match ha rilasciato una breve dichiarazione:

“Sfortunatamente non otteniamo sempre il risultato che vogliamo, e capire questa cosa fa parte della vita. Congratulazioni a Anthony Smith. Tante volte ho festeggiato in questo momento e ora non posso prendere i meriti suoi. Mi sono impegnato, mi sono allenato duramente, e ho fatto tutto quello che ho potuto per questo match, ma lui è stato migliore di me. La vita continua, grazie a tutti per il supporto.”

Degli ultimi quattro incontri disputati ha perso solo quest’ultimo, ma molti ora si chiedono se non sia arrivato il momento per Shogun di ritirarsi.

View this post on Instagram

Infelizmente nem sempre a gente tem o resultado que gostaria, e entender isso faz parte da vida. Parabéns ao Anthony Smith. Por tantas e tantas vezes eu estive comemorando nesse momento e não posso tirar o mérito dele. Me dediquei, treinei muito, e fiz tudo que estava ao meu alcance pra essa luta, mas ele foi melhor nessa noite. A vida continua, obrigado pelo carinho de todos. Unfortunately we don’t always get the result we want, and to understand that fact is part of life. Congratulations to Anthony Smith. For so many times I was celebrating at this moment and I can’t take his merits from him. I dedicated myself, trained hard, and did all that was within my reach for this fight, but he was better yesterday. Life continues, thank you all for the support.

A post shared by Shogun Rua (@shogunoficial) on