Sittichai Sitsonpeenong…il nuovo Buakaw.

Oggi parliamo di quello che è forse il più forte 70 kg nella kickboxing in circolazione , l’attuale detentore della cintura del Glory, Sittichai Sitsonpeenong.
Sittichai nasce nel 1991 e come tutti i tailandesi esordisce sul ring in giovane età, a 11 anni…anzi forse anche un po’ tardi in confronto alla media nazionale visto che in Tailandia i bambini fanno il loro primo incontro a 7/8 anni!!!
Dopo “qualche” match in nella sua nazione ( attualmente ne ha circa 156), combatte nel torneo 4 Man in Francia dove batte Fabio Pinca. Ma questa non sarà l’unica volta in Francia per lui. Ci tornerà e continuerà a vincere.

Sucessivamente partecipa  e vince per 2 volte, la Toyota Vigo 8 Man Marathon, torneo prestigioso in Tailandia.
Diventa campione dei pesi Welter al Lumpinee nel 2012.
DI nuovo in Francia nel 2013 dove si scontra ancora con Fabio Pinca e vince di nuovo contro di lui al Best of Siam.
Ma noi abbiamo l’opportunità di  conoscerlo più da vicino nelle regole della kickboxing a Oktagon Milano 2013, dove combatteva per il Glory ( Glory 7). Qui perde il match contro Enriko Gogokhia, match contestato, ma già si potevano vedere le sue potenzialità( Io stesso ero presente, mi è subito piaciuto).
Da lì Sittichai inizia la sua scalata e vince nei circuiti più importanti.
Vince al Max Muay Thai 2 e 3 battendo Jury Kehl e Jordan Watson, a Thaiboxemania, difende il titolo dei welter e lo vince di nuovo. Lo rivediamo  poi in Italia a Legend 3 in un altro Oktagon Milano. Qui incontra un duro Mohamed Khamal che nulla può contro di lui.
Si fa conoscere sempre di più a suon di vittorie.
Nel Kunlun Fight 15 the World Max vince per ko contro Murthel Groenhart e ai punti contro Andy Sower.
Altro torneo a 4 per lui ma nel Glory 22 dove esce vittorioso dopo aver battuto Davit Kiria e Josh Jouncy. Questa vittoria gli da la possibilità di sfidare il detentore della cintura Robin Van Roosmalen. Non senza fischi per il verdetto, perde il match.
Torna al Kunlun nel 2015 e diventa campione dei pesi medi.
Per arrivare di nuovo a Roosmalen deve vincere il ” Glory Light Contender Tournement”.
Vince contro Davit Kiria e Marat Grigorian ed è di nuovo sfida contro Roosmalen nel Glory 31.Screenshot_20181008-222854_Google.jpg
Questa volta riesce a portargli via la cintura e da allora…ancora non la molla!!
Ma questo è solo una parte del suo curriculum.
Vittoria su vittorie lo hanno portato ad essere quello che è.
Ha adattato il suo stile thai, più evidente prima, allo stile più pugilistico della kickboxing (al suo attivo ha anche match di pugilato). Ovviamente le sue armi preferite sono i calci e le sue ginocchiate ( ne sa si sicuramente qualcosa Kiria dopo la ginocchiata allo stomaco che gli è costata la sconfitta).
Adesso difenderà di nuovo il titolo il 2 novembre nel Glory 61 New York, contro Jauncey…che ha già battuto.
Non ci resta che aspettare e vedere se sarà ancora lui il campione dei pesi medi del Glory e se con questa ennesima vittoria si confermerà forte quanto Buakaw o addirittura migliore di lui.
Io ovviamente tifo per lui…si era capito?

Sawadee Krap.