Guai per Jon Jones, denunciato dalla cameriera di uno strip club per molestie

Disclaimer:

Chi vi scrive NON E’ un fan di Jon Jones. Fighter scorretto nell’ottagono, famoso per le ditate negli occhi. Più volte positivo al doping. Pessimo soggetto fuori dalla gabbia, ricordiamo l’incidente in cui tamponò una donna incinta e scappò. Ci sarebbero troppi episodi da ricordare, dai vari test antidoping alle fughe sotto la gabbia per sfuggire all’USADA, alla riduzione della squalifica per aver “collaborato” con la stessa  USADA, leggasi aver fatto la spia su altri fighter poi trovati positivi.

Insomma consideriamo Jones un pessimo esempio di sportivo, e un essere umano che non ci piace per niente.

Tutto ciò premesso, l’attuale campione UFC dei massimi leggeri, secondo la presunta vittima  avrebbe compiuto molestie, tirandola a se, baciandola, le avrebbe dato una pacca “inappropriata” e avrebbe mimato uno strangolamento sollevandola da terra. Testualmente: Jones “pulled her down to his lap and kissed her,” “slapped her inappropriately,” and “placed her in a chokehold and picker her up off the ground” while the fighter was visiting the club. 

Ricapitoliamo: un tizio ricco e famoso si reca in uno strip club. Fa quello che si fa in uno strip club. La lavoratrice dello strip club riconosce il tizio ricco e famoso e decide di salire al volo sul treno del #metoo #hermanayotecreo e tutti gli abomini che hanno portato allo stigma sociale, quando non alla rovina, tanti uomini poi dimostratisi innocenti. Due esempi su tutti, Cristiano Ronaldo e il regista italiano Fausto Brizzi, che hanno subito danni alle rispettive carriere, e non hanno ricevuto alcuna riparazione una volta che le accuse nei loro confronti sono state archiviate perchè destituite di qualsivoglia fondamento.

Cara donna progressista emancipata libera #metoo #nonunadimeno #hermanayotecreo, se certe situazioni offendono la tua sensibilità, evita di lavorare in un cazzo di strip club.

Nota a margine, se Jon Jones avesse applicato una choke hold, anzichè scherzare, la nobildonna si sarebbe svegliata domandando che giorno fosse. Parliamo di un atleta professionista di oltre 100 kg fuori gara.

#iostoconjonjones

#hermanoyotecreo

Cosa facciamo? Arrestiamo tutti quelli che hanno toccato il culo di una in un night club?

O ci decidiamo a mandare a fanculo quelle che a distanza di mesi si svegliano e decidono di essere state molestate? Un uomo che molesta una donna è una merda e deve stare in galera, ma una che denuncia falsamente e rovina un uomo, non deve subire nulla? La parità dove cazzo sta?

 

Sicuramente questo articolo stonerà in mezzo ai peana del politicamente corretto, del femminismo, della lotta al patriarcato, dei problemi comportamentali dei fighter, e tutta la retorica progressista mainstream.

Fortunatamente la nostra redazione lascia libertà di espressione anche quando le opinioni, come in questo caso, sono scomode e controcorrente.