3 match di UFC249 consigliati da Dana White

il

Per quei pochi che ancora non se ne fossero accorti, siamo alla conclusione della cosiddetta “Fight Week“, la settimana che precede l’evento di arti marziali miste del fine settimana. Tuttavia questa in particolare non è come tutte le altre, questa è LAFight Week“, dato che ormai sono quasi 2 mesi che non si svolgono match live nel mondo sportivo occidentale.

Dunque, assetati come non mai di incontri freschi, proponiamo i tre match di UFC249 che il presidente di UFC, Dana White in persona, ha consigliato ai fan: tre coppie di fighter che promettono spettacolo, e quindi potenziali candidati al premio di “Fight Of The Night“.

Ferguson VS Gaethje

Un po’ ovvio, ma il buon vecchio Dana non si è trattenuto dal ricordarcelo. Sappiamo tutti che il main event originario, che aspettavamo da anni, purtroppo è saltato, ed ora Tony Ferguson, che prima era lo sfidante, è diventato il favorito, e si vedrà opposto Justin Gaethje, nuova stella dei pesi leggeri. Non c’è bisogno di molte presentazioni: striscia di 12 vittorie consecutive in UFC per l’ex campione ad interim Ferguson, 7 bonus in 6 match in UFC per Gaethje. Questo match promette i cosiddetti fuochi d’artificio.

Rosa VS Mitchell

Il giovane e imbattuto Mitchell si scontra con il più anziano ed esperto Rosa. Il primo è un prodotto della più recente stagione del format “The Ultimate Fighter“, e in due match ha collezionato i bonus di “Incontro della serata”, “Performance della serata” e “Sottomissione dell’anno” (con il secondo twister nella storia di UFC) infatti fra le sue 12 vittorie se ne contano 9 per sottomissione. Rosa, ormai un veterano, è piuttosto avvezzo ai bonus: si è aggiudicato 4 premi nel corso degli anni, e anche lui è una macchina da sottomissioni, con 8 vittorie su 12 per sottomissione; tuttavia possiede anche la potenza da KO.

Oleinik VS Werdum

L’ultimo match consigliato dal presidente vede contrapposti due fighter di grande esperienza: il russo Oleinik, che sulle spalle ha più di 70 match da professionista, e il brasiliano Werdum, un passato in PRIDE, e ormai in UFC dal 2007, che ritorna dopo uno stop di 2 anni. Entrambi sono grappler formidabili, e il buon Dana ha detto di aspettarsi uno scontro fondamentalmente in piedi.

Detto ciò, non resta altro che attendere l’arrivo di sabato notte, o di domenica mattina, per scoprire se abbiamo riposto le nostre aspettative sugli incontri più belli.