Rodriguez sopravvive al grappling di Dern, viaggia verso la title shot

il

Marina Rodriguez continua a scalare la classifica dei pesi paglia femminili.

Nella serata di ieri, l’atleta brasiliana ha battuto la tanto celebrata Mackenzie Dern nel main event della Fight Night. Rodriguez (15-1-2 MMA, 5-1-2 UFC) e Dern (11-2 MMA, 6-2 UFC) sono arrivate al verdetto dei giudici, che hanno premiato la prima con tre identici cartellini da 49-46.

Rodriguez ha avuto la possibilità di mettersi in mostra, e l’ha sfruttata a pieno, in questo match che sostanzialmente vedeva contrapposte una striker e una grappler.
La brasiliana surclassato in modo evidente la Dern, mettendo a segno calci e pugni a volontà. È stata in controllo per la maggior parte del combattimento, sebbene sia stata messa alla prova in due round.

Rodriguez ha avuto molto da gestire nella seconda ripresa, quando Dern è riuscita ad afferrarla in seguito ad una proiezione da judo non andata a buon fine. L’americana è finita sotto, ma ha rapidamente invertito la posizione e ha minacciato l’avversaria con diverse sottomissioni. Rodriguez sembrava essere in difficoltà in diversi punti, ma è riuscita ad arrivare alla fine del round.

Nella penultima ripresa, la brasiliana si è trovata a terra sotto a Dern, dopo uno scambio sfrenata verso la fine del round. Tuttavia, l’americana non è stata in grado di chiudere una qualsiasi sottomissione, dato il poco tempo rimastole per lavorare.

Oltre a queste due volte a terra, Rodriguez ha brillato nella fase in piedi e ha portato a segno tanti e precisi colpi. Dern non è stata invece in grado di avere successo nel gioco in piedi, che è stato la chiave del combattimento.

Dunque, nel suo secondo main event dell’anno Marina Rodriguez ha vinto per la terza volta consecutiva sulla scia delle vittorie contro Amanda Ribas e Michelle Waterson. La brasiliana ha subito una sola sconfitta in carriera: una decisione divisa contro l’ex campionessa UFC Carla Esparza.

Per quanto riguarda Dern, si interrompe la serie di quattro vittorie consecutive iniziata dopo il primo insuccesso da pro. La maga del BJJ dovrà aspettare ancora per il suo primo assalto al titolo.